VicenzaVicenzareport

Vicenza, al via gli appuntamenti natalizi

È cominciato oggi col mercatino allestito in corso Fogazzaro il corposo programma di iniziative natalizie che si terranno nel centro storico di Vicenza. Tra giochi di luce, concerti, presepi, mostre d’arte, spettacoli e mercatini, si contano circa 300 appuntamenti fino a metà gennaio, tutti raccolti in un opuscolo distribuito dal comune. Ritorna quest’anno anche la festa di capodanno in Piazza dei Signori, con musiche dagli anni ‘60 ai giorni nostri. E proprio in piazza domani, sabato 29 novembre alle ore 17, il sindaco accenderà le luci del centro cittadino, con una cerimonia simbolica aperta a tutta la cittadinanza.

Jacopo Bulgarini D'Elci
Jacopo Bulgarini D’Elci

“Abbiamo fatto più e meglio degli anni passati – dice il vicesindaco Bulgarini d’Elci – dopo aver pensato alla quantità, in un centro storico che andava rivitalizzato, quest’anno ci siamo dedicati alla qualità dell’offerta. Un esempio sono state le luci di Natale: una collaborazione inedita tra comune e commercianti ha fatto sì che potessero essere le più omogenee possibili, e integrate con i monumenti cittadini. Il successo è stato tale che fino all’ultimo minuto zone sempre più periferiche stanno aderendo all’iniziativa”

“Le botteghe del centro – continua l’assessore alla partecipazione Annamaria Cordova – hanno collaborato non solo per le luci ma anche per altre iniziative. Quello che ne è venuto fuori è stato la presenza un po’ ovunque dei mercatini, da quelli tradizionali a quelli vintage, attività di intrattenimento per bambini, musica e cori per le strade, concerti e presepi”

“Il numero di 300 eventi ci dicono della vivacità della città – conclude il sindaco Achille Variati –. Ricevo ogni giorno riconoscimenti da amministratori e cittadini del Veneto che consigliano Vicenza quale meta da non perdere nel panorama regionale, per la sua bellezza e per la sua vitalità. Era una cosa assolutamente impensabile qualche anno fa, ma finalmente cominciamo a raccogliere i frutti di tanto lavoro”.

Riccardo Carli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button