Breaking News
Tifosi dei Rangers Rugby Vicenza - Foto: www.onrugby.it

Vicenza, firmata la convenzione per il campo di allenamento di rugby

E’ stato sottoscritto questa mattina, a Vicenza, l’accordo per la realizzazione, a Sant’Agostino, del campo d’allenamento di rugby in erba sintetica. A firmare, le tre parti che finanziano il progetto, vale a dire il Comune di Vicenza, che prevede la spesa di 200 mila euro, la società sportiva Rangers, che gestisce l’impianto di via Baracca e che parteciperà con 170 mila euro, e la Federazione italiana rugby che ha messo a disposzione 80 mila euro. Alla firma della convenzione, a Palazzo Trissino, in Sala Stucchi, erano presenti il sindaco Achille Variati, l’assessore alla formazione Umberto Nicolai, il presidente nazionale della Fir, Alfredo Gavazzi, il presidente della societàRangers Rugby Vicenza, Sante Sarracco, e il presidente di Amatori Rugby Vicenza, Giovanni Alì, oltre agli sponsor Banca Popolare di Vicenza e Gruppo Battistolli.

“La società Rangers – ha commentato Variati – si è sempre mossa, anche nei momenti di difficoltà, a sostegno dell’educazione sportiva, con il coinvolgimento degli atleti, delle famiglie, degli allenatori, dei dirigenti, tra i quali si sono sviluppate solide amicizie e relazioni. Noi abbiamo voluto essere accanto a questa società per quanto ha fatto negli anni, trovando, in tempi difficili per tutti, una forma di finanza creativa. Non ci siamo mai rassegnati, anzi, abbiamo cercato strade, e una di queste è la collaborazione a tre che firmiamo oggi, perché da solo il Comune non ce l’avrebbe fatta. Non siamo però disposti a fare così con tutti, perché sono momenti difficili, che impongono scelte, e noi scegliamo chi fa dello sport un momento non solo atletico, con risultati peraltro notevoli, ma anche un momento educativo”.

“Siamo arrivati a una convenzione così importante – ha aggiunto Nicolai – con una società che è un fiore all’occhiello per la città: in 40 anni è riuscita a portare il rugby a livelli che nessuno pensava all’inizio, con la serie A e qualcosa come 600 iscritti, che poi è la cosa che ci interessa di più come amministrazione comunale, perché noi puntiamo molto sull’attività sportiva giovanile. La scelta di impegnarsi in un investimento così importante dà lustro ad una società che, di fatto, ha compiuto una scelta civica e di lungimiranza sportiva”.

“Ringrazio l’amministrazione comunale – ha poi detto Gavazzi -per quanto ha fatto e sta facendo tanto per il rugby a Vicenza. La società Rangers è cresciuta molto, soprattutto sul fronte dell’attività giovanile, oggi importantissima, perché son tempi difficili per le famiglie. I ragazzi frequentano sempre meno gli oratori, e lo sport rimane l’unico baluardo per la formazione dei nostri giovani. E lo è il rugby in particolare, per i valori che sa trasmettere”.

“Oggi mettiamo una bella bandiera nel percorso del rugby a Vicenza – ha infine concluso Sarracco -, con i simboli delle tre parti firmatarie della convenzione, in linea con un impegno assunto tanti anni fa, quando muovevamo i primi passi in modo difficoltoso. Ma oggi dobbiamo essere contenti di dove siamo arrivati”.

La convenzione stabilisce che l’associazione dilettantistica curi direttamente il progetto esecutivo, il quale dovrà poi essere approvato dall’amministrazione comunale, così come le eventuali variazioni, e provveda alla realizzazione dei lavori nell’area a fianco del campo in cui gioca la serie A. Le nuove opere diverranno proprietà del Comune, ma, a fronte dell’impegno finanziario, la società sportiva avrà in concessione e gestirà l’impianto di via Baracca sino al 30 agosto 2035.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *