Breaking News

Salute, il 17 novembre Giornata Mondiale della Prematurità

Il 17 novembre si celebra la Giornata Mondiale della Prematurità, che prevede numerose iniziative a livello nazionale ed internazionale per  informare e sensibilizzare la popolazione, in particolare quella femminile, sul grave e crescente problema del parto prematuri ed in particolare sulle strategie di contenimento dei rischi correlati ed alle conseguenti complicanze.

Nel mondo, un bambino su dieci nasce prematuro, in Italia ogni anno ne nascono circa 50.000 e nel Veneto ogni anno vengono ricoverati in un reparto di Terapia Intensiva Neonatale circa 1.500 neonati. Questi piccoli sono esposti al rischio di complicanze a breve e lungo termine, soprattutto infettive, neurologiche e respiratorie e per-tanto bisognosi, sin dai primi giorni, di cure altamente specializzate, coordinate da un team multidisciplinare.

Una nascita prematura, coglie sempre impreparati i genitori e incide profondamente sulla vita personale, di cop-pia e familiare. Risulta allora fondamentale il coinvolgimento attivo della mamma, in particolare e anche del papà nei processi di cura e assistenza del neonato, al fine di acquisire le competenze non solo di ordine pratico ma an-che emotive.

In quest’ottica di informazione e sostegno, l’ Unità Operativa di Pediatria e Patologia Neonatale dell’Ullss 6, diretta da Massimo Bellettato, insieme ad un nutrito gruppo di mamme vicentine riunite in Gruppi ed Associazioni ( Vivere onlus , www.esseremammeavicenza.it ed Associazione Pulcino), sta organizzando alcune iniziative ed incontri di sensibilizzazione su questa importante tematica.

Nell’aula polifunzionale della zona chiostro dell’ Ospedale San Bortolo di Vicenza, lunedì 17 novembre dalle 14.30 si terrà l’iniziativa Giochiamo tutti insieme per i prematuri. Il programma prevede che dopo la presentazione del reparto di Patologia Neonatale di Vicenza saranno proposte attività per bambini come: monologo “ I treni e i canguri” di Anna Manfredi interpretato da Giuliana Musso, giochi con la Pet Therapy, giochi con i clown e con i libri. La partecipazione alle iniziative è libera ed aperta a tutti.

Dal 2008, la giornata è stata celebrata da gruppi di genitori in tutta Europa e i genitori dei bambini nati pretermine, riuniti nel Coordinamento Nazionale Vivere Onlus e nella Fondazione Europea, hanno contribuito nella decisione di celebrare della Giornata Mondiale della Prematurità. Nel 2011, è stata celebrata per la prima volta a livello mondiale e da allora, molti gruppi, società, organizzazioni, aziende e anche singole persone di tutto il mondo si sono uniti per celebrarla. Ora la World Prematurity Day è riconosciuta in tutto il mondo e coin-volge più di 60 paesi a livello mondiale, raggiungendo quasi 1,5 miliardi di persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *