martedì , 20 Aprile 2021
Mara Fullin in campo contro la Cina, alle Olimpiadi di Atlanta 1996
Mara Fullin in campo contro la Cina, alle Olimpiadi di Atlanta 1996

Mara Fullin nella Hall of Fame del basket italiano

Si aggiunge un altro pezzo di Vicenza nella Hall of Fame del basket italiano: dopo le campionesse Nidia Pausich, Nicoletta Persi, Lidia Gorlin, Rosetta Bozzolo, Wanda Sandon e Catarina Pollini, entrerà nel “tempio” della pallacanestro italiana Mara Fullin che con l’As Vicenza ha vinto 7 scudetti e 5 coppe dei campioni.

In totale, sommando gli anni vicentini con quelli della Pool Comense, Fullin ha vinto 15 Scudetti, 7 Coppe dei Campioni, 4 Coppe Italia, un mondiale per Club e tre Scudetti giovanili, oltre ad aver collezionato 198 presenze in nazionale con la partecipazione a 5 Campionati Europei, un Mondiale e due Olimpiadi (Barcellona e Atlanta). Numeri che superano quelli di Dino Meneghin, considerato il monumento del basket nazionale italiano.

Oggi Fullin insegna basket alle giovani nella città di Cesena e si dedica al Nordic Walking. “Con Mara ricorda una nota della As Vicenza – su otto giocatrici donne inserite finora nella Hall of Fame, ben sette hanno calcato il parquet dell’As Vicenza. Ci congratuliamo con questa grande giocatrice che ha fatto la storia del basket nella nostra città”.

“Un abbraccio a tutti i tifosi vicentini che mi hanno sempre sostenuta” ha invece detto un’emozionata Mara Fullin dopo aver saputo del riconoscimento. La Federazione italiana pallacanestro ha ratificato per il 2014 anche altre persone proposte dalla Commissione degli Onori: Fabrizio Della Fiori e Marino Zanatta (giocatori), Alberto Bucci (allenatori), Antonio Bulgheroni e Raffaele Morbelli (una vita per il basket), Diego Pini (alla memoria).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità