Provinciavicenzareport

L’Ulss 4 Alto Vicentino ospita il Cuamm Medici con l’Africa

Martedì 4 novembre alle 10 la sala delle esposizioni dell’Ospedale Alto Vicentino ospiterà la presentazione del libro e la relativa mostra Due destini: una storia di vite parallele che porta in Africa, un albo illustrato firmato da Renzo di Renzo e Sonia Maria Luce Possentini, per raccontare da un’altra prospettiva, a grandi e piccoli, l’impegno di Medici con l’Africa Cuamm per la campagna “Prima le mamme e i bambini”

Realizzato da Medici con l’Africa Cuamm con la collaborazione di Fondazione Zanetti Onlus il libro presenta i temi della nascita e della maternità. E insieme della vita, della solidarietà, della cooperazione, della formazione e dell’intercultura. Il volume illustrato racconta in prima persona la doppia storia incrociata di Rosa e Meskeren. Fin da quando la loro vita non è altro che un pensiero, fin da quando si trovano nel grembo delle loro madri: nascono lo stesso giorno, lei in Italia, lui in Etiopia. Una narrazione a due voci che prende per mano e accompagna a scoprire due destini lontani e che apparentemente non hanno nulla in comune. Se non l’attenzione all’altro e l’amore per la vita che caratterizzano entrambi.

Dopo i saluti del Direttore Generale Daniela Carraro, interverranno Oscar Boschin di Cuamm, Gianluca Baldassarre medico volontario di Cuamm, Renzo di Renzo autore e Marcello Scollo Primario del Reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Alto Vicentino. La mostra a ingesso libero sarà visitabile fino al 3 dicembre. Il libro sarà acquistabile nei negozi dell’Ospedale e nella Portineria con un contributo di 15 euro.

L’impegno di Cuamm (i cui sforzi sono attualmente dedicati in particolar modo alla grave enmergenza del virus Ebola) per garantire il parto gratuito e sicuro negli ospedali e nei distretti di quattro ospedali africani continua senza sosta: l’obiettivo è garantire 125mila parti assistiti in 5 anni. Ad ora sono 42.359 i parti assicurati per un totale di 84.718 mamme assistite insieme ai loro bambini in due anni. L’obiettivo è ambizioso e servono le energie di tutti: questo nuovo strumento, grazie a una storia simbolica scritta con grande delicatezza e alla forza di splendide illustrazioni, consente di raccontare questo impegno a un pubblico sempre più ampio.

Il libro è affiancato dall’omonima mostra che renderà itinerante il racconto raggiungendo le città in cui sono attivi i gruppi di sostegno di Medici con l’Africa Cuamm e i volontari che sul territorio appoggiano le attività dell’organizzazione. La mostra è composta da 12 tavole di cartone autoportanti che per parole e immagini costituiscono un assaggio della storia narrata.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button