Breaking News
Il coltello usato durante la lite

Dueville, litiga col padre e lo accoltella

Una violenta lite tra padre e figlio culminata con un accoltellamento. E’ successo questa mattina, poco dopo le nove, a Povolaro di Dueville, in un’abitazione di via Malaparte 6. Luca Cerasoli, 21enne studente universitario, ha colpito il padre Marco, 50enne, ex dirigente d’azienda alla ricerca di occupazione, con un coltello da cucina, provocandogli una profonda ferita al torace che ha causato la perforazione del polmone. Ora si trova ricoverato all’ospedale San Bortolo di Vicenza nel reparto di rianimazione, le sue condizioni sono gravi ma non è in pericolo di vita. In un primo momento si era temuto il peggio perché l’uomo è cardiopatico e assume regolarmente un farmaco specifico, quindi ha destato preoccupazione il fatto che la ferita avrebbe potuto provocargli una forte emorragia.

Luca Cerasoli
Luca Cerasoli

A dare l’allarme al 118 sono stati i vicini di casa che hanno sentito delle urla di aiuto provenire dalla casa a fianco. La vittima era infatti riuscita a fuggire dal figlio dopo la prima coltellata, rifugiandosi nello studio, da dove ha chiamato il 112. Al momento della lite i due erano soli in casa e sembra che alla base di tutto ci siano dei dissapori tra genitore e figlio che vanno avanti da tempo. Il fatto è avvenuto in una zona residenziale tranquilla dove fino ad oggi non era mai successo nulla. Nessuno li aveva sentiti litigare in modo concitato, ma stamattina è scattata la scintilla.

Ora Luca Cerasoli si trova in caserma in attesa della convalida di arresto, per lui l’accusa è di tentato omicidio. Delle indagini si stanno occupando i carabinieri della stazione di Dueville e del Nucleo Operativo e Radiomobile di Thiene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *