Cronaca

Cronaca flash

Malo, muore ciclista investito da un camion –

Incidente mortale stamattina a Malo, dove a perdere la vita è stato un cinquantenne indiano. Il tragico episodio è avvenuto verso le 10, lungo la strada provinciale 46. La vittima, residente a Pordenone, stava viaggiando in sella alla sua bicicletta in direzione Schio ed è stato travolto, all’altezza della rotatoria Quattro Strade, da un autocarro che proveniva nello stesso senso di marcia. Alla guida del camion, di proprietà di una ditta di calcestruzzi del posto, c’era un cinquantenne di Caltrano che, secondo le prime ricostruzioni, non si è reso conto di aver urtato il ciclista.  Sul posto sono intervenuti i sanitari del Suem che hanno prestato soccorso all’indiano ma, i gravi traumi subiti a seguito del violento impatto col mezzo sono risultati fatali. A far chiarezza sulle dinamiche dell’incidente ci penserà la polizia locale.

Vicenza, sono due i molestatori sessuali?

Vicenza sembra essere il posto preferito dei maniaci, a tal punto che in città ci sarebbero due individui che si masturbano in luoghi pubblici. Questa volta però il maniaco è stato pizzicato. L’uomo, un 46enne della provincia (in un primo episodio nei era parlato di un giovane di circa 25 anni), con precedenti per reati contro il patrimonio, era un frequentatore assiduo del parco di via Lussemburgo, frequentato per lo più da persone anziane. Dopo numerose segnalazioni arrivate al 113, ieri alcuni poliziotti in borghese si sono spacciati per pensionati che andavano al leggere il giornale al parco. Gli agenti si sono seduti in una panchina e hanno aspettato che l’uomo arrivasse. Ed ecco che, alle 16.45, puntuale come un orologio svizzero, era infatti solito agire sempre a quell’ora, il 46enne è arrivato, pure ubriaco, si è tirato giù i pantaloni e ha iniziato a toccarsi. Gli agenti delle volanti lo hanno subito bloccato, invitato a ricomporsi e gli hanno chiesto i documenti, che lui non aveva. Una volta portato in questura è stato denunciato per atti osceni e ubriachezza molesta. Ora si sta pensando di notificargli un divieto di ritorno nel comune di Vicenza. Ricordiamo che la città non è nuova a questo tipo di episodi, infatti, scene analoghe con protagonista, come dicevamo, un giovane,  si erano verificate nei mesi scorsi nella zona di Parco città e vicino lo stadio, e di recente anche in via Chiodi, con una signora che è stata avvicinata dal male intenzionato mentre stava parcheggiando l’auto nel proprio garage.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button