Breaking News

Caldogno, ancora allagamenti a Lobbia. Vezzaro: “Aim deve mettere in sicurezza il canale”

“In seguito alle vicende che hanno portato all’ennesimo allagamento della proprietà di Ca’ Divino, in zona Lobbia di Rettorgole, il sindaco di Caldogno, Marcello Vezzaro, precisa che la responsabilità del canale industriale è in capo ad Aim Servizi a Rete. Nella notte tra sabato e domenica sono state fatte telefonate di emergenza sia ad Aim che ad Aim valore città Amcps, in quanto parti di Aim per la reperibilità in caso di emergenza acqua. Nessun ufficio però ha dato segni di reperibilità”.

Marcello Vezzaro
Marcello Vezzaro

E’ quanto si legge in uno stringato quanto chiaro e determinato comunicato stampa diffuso oggi dall’amministrazione comunale di Caldogno a proposito delle difficili ore della notte tra sabato e domenica quando Vicenza ed il suo hinterland hanno rischiato di finire sott’acqua per la piena del fiume Bacchiglione. In realtà alla fine è andata bene, non vi sono stati allagamenti e danni particolari, tranne che per qualche caso, come appunto questo di cui parliamo.

Il Comune di Caldogno dunque non ci sta a farsi gettare addosso la croce dai suoi cittadini per colpe che non sono sue, e stavolta sembra davvero arrabbiato. Il sindaco Vezzaro infatti non si è limitato a sottolineare che se vi è stato un nuovo allagamento la colpa è di qualcun altro, ma ha preso carta e penna ed ha scritto una lettera piuttosto dura ad Aim, promettendo senza mezzi termni di ricorrere alla Autorità giudiziaria se questa società non manterrà gli impegni presi e metterà finalmente in sicurezza il territoprio di Lobbia.

“Nonostante – si legge nella lettera – le ripetute richieste che questo Comune ha inoltrato a codesti Enti, a tutt’oggi non è pervenuta dagli stessi alcuna risposta certa sulla realizzazione delle opere, peraltro già previste nello studio effettuato dal Genio Civile per la messa in sicurezza del canale industriale…”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *