Breaking News

Basket femminile, trasferta a Parma per il Famila Schio

Sulla carta, la partita di domenica 23 alle 18, al PalaCiti di Parma, non pare una trasferta troppo pericolosa per il Famila Wuber Schio, che nella nona giornata dell’84° campionato italiano di basket femminile, affronterà le gialloblù del Lavezzini Parma. È chiaro però che le avversarie non dovranno essere sottovalutate, perché la vittoria è importante per entrambe le formazioni. Infatti il Famila, con i suoi quattordici punti, non vuole abbandonare la scia di Ragusa. Mentre Parma, con soli sei punti all’attivo, intende allontanarsi dalle zone basse della classifica.

C’è da dire che, negli ultimi anni, le ducali hanno alternato stagioni più che buone, ad altre piuttosto negative. Infatti la società parmense, fondata nel 1962, si è affacciata per la prima volta in serie A nella stagione 1974-75, però l’euforia per questo traguardo raggiunto si è presto smorzata, con l’immediata retrocessione in serie B alla fine del campionato. Ma così rapidamente come è avvenuta la discesa, si è verificata la risalita nella massima serie, dato che la stagione seguente (1975-76) ha decretato la nuova promozione in A, categoria che da allora le gialloblù, non hanno mai abbandonato.

Il periodo di massimo prestigio nella storia delle ducali si colloca tra le fine degli anni novanta e i primi anni duemila. Si ascrive proprio a quel lasso di tempo la conquista di tre coppe Italia, di due supercoppe italiane, di una coppa Ronchetti (la terza, dopo quelle del 1989-90 e del 1992-93) e, soprattutto, dello scudetto del 2001. All’opposto, il momento più buio coincide con le stagioni 2009-2010 e 2010-2011. In entrambi i campionati, le ragazze si sono salvate grazie alle vittorie nei play-out.

Invece il cammino del Famila è più costante, perché dal 1992, anno della promozione in serie A, ha sempre frequentato la parte alta della classifica, approdando ai play-off e, negli ultimi anni, aggiudicandosi svariati trofei.

Considerando la cronaca più recente, le arancioni raggiungeranno l’Emilia Romagna con un bagaglio di una sconfitta e di una vittoria nelle ultime gare. L’insuccesso di domenica scorsa a Ragusa nell’ottava giornata di andata, non è certo decisivo, però ha lasciato l’amaro in bocca, perché ha negato alle arancioni il primo posto in classifica. Ma quasi non c’è stato il tempo di metabolizzare l’evento, che subito le ragazze di coach Mendez si sono riscattate. Ieri, infatti, nella terza giornata del girone B di Eurolega, hanno prevalso su un combattivo BK IMOS Brno per 87-58. Oltre all’ottimo risultato, un’altra buona notizia è il recupero di Ogwumike. Con un personale di 22 punti e 8 rimbalzi, il messaggio a distanza per Franchini e compagne è chiaro: la pivot americana è in forma e la “vacanza” forzata di domenica scorsa (in Sicilia non è stata schierata per un problema al ginocchio) non si protrarrà oltre.

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *