Sport

Basket femminile, nuova vittoria per il Famila Wuber Schio

Successo casalingo per il Famila Schio che questa sera, palla a due alle 18, ha battuto, il Cus Cagliari per 89-75 nella settima giornata del campionato di Serie A1 femminile. La vittoria della squadra scledense è arrivata nonostante una prestazione opaca, e le ragazze di Mendez hanno costruito il loro vantaggio soprattutto nel secondo quarto, segnando 31 punti, contro i 14 di Cagliari. Ottima la prova di Ogwumike, con 25 punti e 44 di valutazione. Bene anche Gatti e Sliskovic.

Quanto alle avversarie, è parso chiaro che, per non affondare, la squadra cagliaritana si è aggrappata a Micovic e Liston, che da sole hanno segnato la metà dei punti del Cus. Hanno deluso invece Taylor e Stoppa. Per loro zero punti e valutazioni glaciali di -7 e -5. Immutato il vertice della classifica, con Ragusa e Schio ancora appaiate a 14 punti.

Venendo alla cronaca della partita, il Famila inizia con un 6-0. Questo spinge Restivo, tecnico del Cus, ad effettuare il primo cambio: Gatti al posto di una Taylor smarrita. Il cambio è indovinato e le sarde cominciano a giocare un buon basket. Dopo quattro minuti di gioco, il punteggio è di 9-9. Ora Schio cambia marcia: alza la difesa e mette pressione all’attacco delle avversarie. Questo riporta le venete in vantaggio di 5. Liston non ci sta e con un canestro da tre punti ricuce il distacco, fissando il risultato sul 14-12. Ma Schio riesce comunque a costruire un discreto vantaggio e il parziale si chiude sul 23-18.

Nel secondo quarto, le campionesse d’Italia segnano nove punti di fila (32-18). Restivo chiama un time out per riordinare le idee. Al rientro in campo, però, il Famila segna ancora e arriva al massimo vantaggio, 34-18. Ma la trentunenne Micovic prende per mano Cagliari. Segna cinque punti e chiarisce che il Cus ha ancora molto da dire. Quando le sarde si portano sul 25-36, è Mendez a chiedere una pausa. Al rientro sul parquet, le sarde non hanno la forza per ridurre il divario e le squadre vanno all’intervallo lungo sul 54-32.

Ai due punti messi a segno da Liston nel terzo quarto, risponde dopo più di un minuto e mezzo Anderson.Il ritmo di gioco è basso e le azioni non sono fluide. In questi dieci minuti, entrambe le squadre segnano venti punti. Il Famila rimane in vantaggio di 22 e la sirena arriva sul punteggio di 74-52.

Nell’ultimo parziale Cagliari segna più di Schio. 23 punti per le sarde, contro i 15 delle scledensi, ma dieci minuti sono pochi cambiare il risultato e Restivo dà spazio alle atlete meno impiegate. Brunetti segna quattro punti e Arioli realizza un gioco da tre punti: canestro su azione e tiro libero aggiuntivo. È la veterana Micovic a segnare l’ultimo canestro di questa partita poco avvincente.

Questi gli altri risultati del 7° turno:

  • Acqua&Sapone Umbertide – Passalacqua Ragusa 56 – 72
  • Fila San Martino Di Lupari – Calligaris Triestina 78 – 76
  • Saces Mapei Dike Napoli – Umana Venezia 61 – 60
  • Lavezzini Parma – Techmania Battipaglia 63 – 77
  • Pallacanestro Vigarano – Gesam Gas Lucca 69 – 85
  • Ceprini Costruzioni Orvieto – Carispezia V. La Spezia 83 – 63

Ilaria Martini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button