Breaking News

Arcugnano, cresce il progetto “Anziani a casa”

Firmata una convenzione tra il Comune di Arcugnano e la Fondazione Maria Teresa Mioni nell’ambito del progetto “Anziani a casa”, finalizzato appunto ad migliore il servizio prestato agli anziani indigenti consentendo però loro di non rinunciare alla propria vita nella loro casa. L’iniziativa è sta presentata ieri in un incontro con la stampa al quale erano presenti il sindaco di Arcugnano, Paolo Pellizzari, l’assessore ai servizi sociali, Loredana Zanella, il presidente della Fondazione Maria Teresa Mioni, Giuseppe Boschetti, ed Eleonora Poletto, per la Cooperativa Fai Berica.

“Una grande occasione di aiuto che si offre agli anziani bisognosi del nostro territorio frutto della grande sensibilità prima della signora Maria Teresa Mioni ed oggi della Fondazione che ne porta il nome e che sosterrà tutti i costi” ha commentato Pellizzari, ricordando Maria Teresa Mioni come “donna di grandissima generosità e capace, sia in vita, che tramite la sua Fondazione, di circondarsi di persone di grande valore e professionalità”.

Loredana Zanella, come dicevamo assessore ai servizi sociali del Comune di Arcugnano, ha quindi illustrato nel dettaglio il progetto “Anziani a casa” grazie al quale si fornirà un supporto agli anziani residenti nel Comune di Arcugnano che versano in gravi difficoltà sociali ed economiche.

Gli interventi saranno mirati “ad evitare l’istituzionalizzazione, puntando invece a supportare il soggetto presso il suo domicilio”. Il progetto, che avrà la durata di un anno e sarà attivato a fine novembre 2014 con 100 ore dedicate mensili, permetterà l’assunzione di due figure professionali, attualmente disoccupate, residenti nel Comune di Arcugnano.

“Il progetto Anziani a casa – ha sottolineato da parte sua Il presidente della Fondazione Mioni – persegue finalità di assistenza sanitaria e socio sanitaria rivolta ad anziani e persone in stato di necessità. Un grande progetto di solidarietà verso i più bisognosi, che la famiglia Mioni ha coltivato da sempre, rivolto specialmente al territorio di Arcugnano per il quale Maria Teresa Mioni ha sempre avuto particolare attenzione”.

Boschetti ha sottolineato inoltre l’importanza della prevenzione e dell’assistenza pre ospedaliera, fondamentale per alleggerire il carico delle strutture sanitarie pubbliche. In questa direzione si sta muovendo il prossimo progetto della Fondazione che intende realizzare un Centro diurno per anziani alle porte di Arcugnano, proprio in un cascinale di proprietà della Fondazione. Questo importante passo attende l’intervento del Comune di Vicenza, poiché lo stabile si trova nel territorio del capoluogo berico. Il progetto prevede il recupero e la costruzione di una struttura che permetta agli anziani sia di avere degli spazi dove trascorrere del temoo, ma anche di ricevere assistenza medica e in alcuni casi di avere un alloggio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *