Breaking News
La sala dove si trovava il quadro rubato
La sala dove si trovava il quadro rubato

Rubato dipinto del Maganza a Villa Valmarana ai Nani

Sembra che sia stato un furto su commissione quello avvenuto oggi, a Vicenza, nella villa Valmarana ai Nani. Ad essere rubato è stato il quadro “Il ritratto di Andrea Palladio”, attribuito a Giovan Battista Maganza, forse dipinto nel 1576, anche se la questione è controversa, e uno dei pochissimi ritratti del grande architetto ritenuti attendibili. Ad allertare la polizia è stata la proprietaria della villa, Carolina Valmarana, 57 anni, nella mattinata odierna.

Il dipinto rubato
Il dipinto rubato

La donna ha riferito di non essersi accorta in un primo momento della mancanza del dipinto posto nella sala della foresteria. La signora Valmarana alle 7.30, ora in cui l’allarme si disattiva, è passata nella sala del quadro per dirigersi nel suo ufficio ma non ha notato nulla. Solo quando è passata per la seconda volta, alle 8.35, per recarsi in giardino a fare la consueta passeggiata si è accorta che l’opera non era al suo posto e che un pezzo di cornice era per terra.

Il furto sembra essere avvenuto quindi tra le 7.30 e le 8.44, nell’edificio sono installate delle telecamere ma non nel punto dove era fissato il quadro. Nella villa, oltre la proprietaria, abitano circa una decina di persone tra custodi e addetti alla manutenzione. Sul posto sono arrivati gli agenti delle volanti, la polizia scientifica che ha eseguito i primi rilievi e la Squadra Mobile che ha avviato le indagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *