Vicenzavicenzareport

Ladri in azione alla Moretti spa, rubate due casseforti

Dovevano essere abbastanza muscolosi i tre malviventi che alle prime luci dell’alba, a Vicenza, hanno rubato due casseforti dalla ditta Moretti spa trasportandole sulle spalle. L’azienda, che si trova in viale Sant’Agostino, si occupa della commercializzazione di materiali elettrici, e anche sabato scorso aveva subito un furto andato però a vuoto. Stavolta i ladri, probabilmente dei professionisti, sono andati a colpo sicuro e nel giro di pochi minuti sono riusciti a fuggire col bottino facendo perdere le loro tracce. I tre malviventi sono entrati nell’ufficio rompendo una finestra, priva di inferriate, e con l’aiuto di una scala di circa tre metri si sono arrampicati. Una volta dentro hanno strappato dal muro le due casseforti con l’aiuto di un martello e di un cacciavite e poi si sono dati alla fuga uscendo da una porta che si affaccia sul piazzale interno.

L’allarme ai titolari della ditta, i fratelli Angelo e Luca Moretti, è arrivata alle 4.22, tre minuti più tardi alla sala operativa della Questura. Sul posto sono arrivati gli agenti della volanti dove ad attenderli c’erano un albanese che abita nella vicinanze, svegliato dall’abbaiare dei cani che avevano intuito che qualcosa non andava e un vigilante di Axitea. Quest’ultimo ha riferito di aver visto tre soggetti fuggire lungo via Carli con qualcosa caricato sulle spalle e a quel punto ha pensato di inseguire uno di loro, quello che aveva la cassaforte più grande. Il ladro, sentendosi braccato, ha lasciato la cassaforte per poter scavalcare la recinzione di una cabina elettrica e continuare la sua fuga lungo il fiume Retrone. In via Carli è stato trovato il martello utilizzato per rompere il muro, poco lontano il cacciavite.

All’interno della cassaforte non c’era nulla, cosa che vale anche per quella che sono riusciti a portare via, quando in un primo momento si pensava contenesse l’incasso della giornata. La polizia ha avviato le indagine e per riuscire a risalire ai colpevoli si servirà delle immagini delle telecamere poste all’esterno.

Con molta probabilità i tre malviventi che hanno messo a segno il furto ai danni della Moretti spa verso mezzanotte si sono intrufolati all’interno della Camst, sempre in viale San’Agostino, ditta che si occupa di ristorazione. I ladri hanno agito indisturbati e a colpo sicuro: in due ore sono riusciti a buttare giù un muro del bagno, da cui erano entrati, con un flessibile e sono fuggiti con un bottino di 30 mila euro. Non contenti hanno fatto visita anche alla ditta Morseletto in via dell’Economia 97, azienda che si occupa della lavorazione del marmo, riuscendo a rubare 30 euro derivanti dalla cauzione delle chiavette per la macchinetta del caffè.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button