Cronaca

Cronaca flash

Campo Marzo, tre denunciati dai carabinieri di Vicenza –

Proseguono giornalmente i controlli dei carabinieri nella zona di Campo Marzo e nella giornata di mercoledì hanno denunciato tre persone in piazzale Bologna. Si tratta di due tunisini di 32 e 33 anni e di un marocchino 24enne. Il 32enne, in Italia senza fissa dimora, con precedenti è stato denunciato per inosservanza del divieto di ritorno nel comune di Vicenza per tre anni e per porto abusivo di armi, in quanto trovato in possesso di un coltello lungo 21 centimetri. Il suo connazionale, anche lui senza fissa dimora e con precedenti,  è stato denunciato per falsa attestazione sulla propria identità a pubblico ufficiale. Il marocchino, nel nostro Paese senza fissa dimora,  è stato denunciato per falsa attestazione della proprie generalità a pubblico ufficiale, permanenza illegale sul territorio italiano e porto abusivo di armi perché trovato in possesso di un coltello di 15 centimetri.

Rubano un bancomat e spendono più di mille euro

Mentre si trovava in Questura  per fare la denuncia del furto del bancomat quelli che glielo hanno rubato si sono dati alla pazza gioia facendo spese folli. Ieri mattina al negozio “Il Calzolaio” del centro commerciale Le Piramidi si sono presentati due ragazzi ben vestiti e hanno acquistato cinque paia di scarpe per un totale di millecentonovanta euro. Al momento di pagare hanno esibito un bancomat, la transazione è andata a buon fine e sono usciti. Poco dopo al proprietario del negozio è giunta segnalazione che il bancomat con cui era stato effettuato il pagamento era stato rubato ed ha subito allertato la polizia che ha riferito che un vicentino stava sporgendo denuncia proprio in quel momento. I due ragazzi intanto sono riusciti a pagare ugualmente e a far perdere le loro tracce.

Vicenza, usa pass per i disabili intestato alla suocera defunta

La suocera, alla quale era intestato il pass per gli invalidi, era morta da due anni ma lui ha continuato a tenerlo esposto sull’auto per sfruttarne i vantaggi. A rischiare una denuncia per falsità ideologica è una coppia di coniugi veneziani, lui 53, lei 50 anni. Ieri mattina i due si sono recati all’ospedale di Vicenza e hanno parcheggiato la loro Audi A6 nel posto riservato ai disabili. Il posto di polizia del San Bortolo ha eseguito dei controlli sulla validità del tagliando esposto e dopo un’ora è risultato che non era valido. A quel punto sono partite le ricerche della vettura rintracciata mentre era in osta davanti ai Giardini Salvi. Il 53enne ha poi spiegato che in effetti aveva abusato di quel pass ma di sicuro verrà denunciato.

Altavilla, ruba biancheria intima. Denunciata

Forse quei capi intimi le piacevano tanto o forse è stata invogliata dal prezzo basso, così li ha presi ma invece che passare alla cassa li ha nascosti nella borsa che aveva appena acquistato proprio in quel negozio. Protagonista della vicenda è una 55enne di Montecchio Maggiore che ieri ha rubato dal negozio “Shangai Moda” di Altavilla alcuni capi intimi per un valore di sei euro. Per lei è scattata la denuncia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button