sabato , 16 Ottobre 2021

Cronaca flash

Vicenza, inseguimento di 5 chilometri –

I carabinieri li hanno inseguiti per 5 chilometri e quando li hanno bloccati hanno intralciato le indagini per impedire ai militari di rintracciare gli altri passeggeri dell’auto che sono riusciti a fuggire. Alle prime luci dell’alba di venerdì una Fiesta con a bordo alcuni giovani stava transitando in via Annecy non si è fermata all’alt dei carabinieri ed è partito l’inseguimento. Una volta raggiunti i cinque occupanti della vettura sono scappati ma due di loro, un tunisino di 23 anni residente a Padova, irregolare e con precedenti e una 28enne residente in città, con precedenti, sono stati bloccati e denunciati per favoreggiamento personale, resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione in concorso. I due giovani hanno ostacolato il lavoro dei militari utile a identificare gli altri tre soggetti che si sono dati alla fuga. Da successivi controlli è emerso che l’auto utilizzata dai soggetti era stata rubata a Padova lo scorso 6 ottobre.

Lonigo, rubano al Prix e picchiano l’addetto alla sicurezza –

Vengono sorpresi a rubare e, durante la fuga, picchiano la guardia che aveva tentato di bloccarli. L’episodio è accaduto sabato mattina al supermercato Prix, in via San Giovanni 2, a Lonigo. Due uomini hanno preso dagli scaffali generi alimentari per un valore di trenta euro ma hanno deciso di non passare alla cassa, uscendo quindi senza pagare. Un addetto alla sicurezza li ha fermati all’uscita ma è stato preso a pugni. I malviventi sono riusciti a scappare, la guardia ha riportato lesioni lievi giudicate guaribili in una settimana.

Sarego,  anziano derubato in casa  

Le truffe ai danni degli anziani non hanno fine e l’ultima vittima è un 87enne residente in via Masetto a Sarego. Venerdì, verso mezzogiorno, due nomadi si sono presentate alla porta dell’uomo iniziando a distrarlo e una di loro con destrezza è riuscita a rubargli il portafogli che il pensionato teneva in tasca che conteneva 160 euro. Le donne sono poi fuggite a bordo di una Fiat Punto Grigia.

Montecchio Maggiore, serbo gira in strada ubriaco e con un coltello

Ubriaco e in possesso di un coltello gira indisturbato in strada. Ad essere denunciato per ubriachezza e porto illegale di armi è un serbo di 45 anni, in Italia senza fissa dimora, clandestino e con precedenti. Nel pomeriggio di sabato l’uomo si aggirava in evidente stato di ubriachezza nelle vicinanze del circolo culturale Mesa in via Da Vinci a Montecchio Maggiore. I carabinieri della locale stazione, dopo i controlli, lo hanno denunciato e hanno provveduto a sequestrare il coltello che l’uomo aveva con sé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità