Breaking News

Bassano, annunci di lavoro per derubare le aspiranti estetiste

Metteva falsi annunci di lavoro con lo scopo di rubare i soldi dalla borsa che alle vittime veniva detto di lasciare in una stanza diversa da quella dove si sarebbe tenuto il colloquio. La vicenda ha inizio alla fine di settembre quando la titolare di un centro estetico di Bassano ha cominciato a pubblicare annunci di lavoro su riviste specializzate come “La Piazza” e “Occhi” in cui diceva di cercare aspiranti collaboratrici e, manco a dirlo, in tempi come questi, le domande che pervenivano per fare un colloquio erano tante. In realtà però quello era un modo per rubare i soldi alle aspiranti estetiste che si presentavano per il colloquio.

Il metodo utilizzato per sottrarre i contanti era sempre lo stesso: alle ragazze che si presentavano veniva detto di lasciare la borsa nello spogliatoio e poi venivano fatte accomodare in un’altra stanza dove iniziava il finto colloquio. La donna dopo un po’ diceva che doveva fare una pausa e con una scusa si allontanava per raggiungere lo spogliatoio e rubare i soldi dentro la borsa della malcapitata. Le vittime dopo essersi accorte che dal portafogli mancava il contante hanno fatto denuncia ai carabinieri. I militari dopo aver ascoltato le varie testimonianze si sono insospettiti e hanno avviato una serie di indagini che hanno portato a capire cosa succedeva all’interno di quel centro estetico.

Il 10 ottobre scorso una ragazza doveva fare un colloquio ma prima di entrare nel locale è stata intercettata dai carabinieri che le hanno fotocopiato le banconote che aveva con sé, 30 euro in tutto. Una volta uscita la ragazza ha raccontato come si era svolto il colloquio e ha notato che i soldi le erano stati rubati. A quel punto i militari sono intervenuti trovando nel centro estetico le banconote corrispondenti a quelle fotocopiate poco prima, ma la donna ha negato l’evidenza dicendo di non aver commesso nessun furto.

Nel primo caso erano stati rubati 110 euro a una 26enne di Tezze sul Brenta, in un altro 35 euro a una 18enne di Mussolente. La titolare del centro è stata denunciata per furto aggravato continuato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *