martedì , 14 Settembre 2021
La Pallacanestro Vicenza 2012

Basket nazionale, solo Vicenza resta a punteggio pieno

Dopo la grande prova di settimana scorsa, Arzignano perde fuori casa nella seconda giornata di serie B. Sconfitta anche per Bassano in casa contro Oderzo. La Pallacanestro Vicenza 2012 invece vince a Gorizia dominando la partita, e resta in vetta al campionato di serie C nazionale.

Parte nel migliore dei modi Arzignano contro il Tramec Cento, anche lui vincente alla prima giornata. Buzzi (11 punti alla fine) e Bolcato (12) sembrano in serata, e Faccioli (13) regala addirittura il +8 nel primo tempo. Sembra potersi ripetere la grande prova di settimana scorsa all’esordio, ma gli infortuni quasi contemporanei di Bordignon e Faccioli rompono l’oliato ingranaggio messo in piedi da coach Venezia. Poco prima di metà gara arriva il sorpasso dei padroni di casa, guidati da un ispirato Vitali (12 punti alla fine) e da Cutolo (22). Il terzo quarto sembra indirizzare definitivamente l’incontro verso la squadra di Cento, ma Arzignano riesce a tenersi in scia grazie a qualche tiro da tre punti. Nei dieci minuti finali i vicentini dimostrano però di avere poche energie mentali per ribaltare l’incontro: perdono il parziale per 21-9 e non mettono punti a referto per diversi minuti consecutivi. Il risultato finale è impietoso e registra un 80-63. In attesa di avere notizie confortanti dall’infermeria, Arzignano deve trovare il modo di ricompattarsi, visto che la settimana prossima arriva in terra vicentina Pordenone, che ha perso al suo esordio contro Montichiari.

Grande partita per la Pallacanestro Vicenza 2012, che a Gorizia domina per 40 minuti contro Cerniz (28 punti a referto) e compagni. È una progressione lenta e inesorabile quella della squadra di Deanesi, che passa dai 5 punti di vantaggio di fine primo quarto agli 11 dell’intervallo lungo, sempre ben guidati in regia da un ottimo Tisato (20 punti per lui alla fine). L’unica paura vicentina nell’ultimo periodo, con i padroni di casa che si avvicinano sul -6. Basta tuttavia la terza tripla di serata di Benassi (13 punti) per ricacciare indietro i friulani, che soccombono alla fine per 80-95. Il calendario prevede ora la sfida col Petrarca, la storica squadra di Padova che quest’estate è ritornata nel palcoscenico dei campionati nazionali. Sarà l’occasione per riabbracciare l’ex Crestani, uno dei protagonisti della promozione della scorsa primavera.

Lotta con i denti all’esordio casalingo il Basket Bassano, che riesce a tenere in piedi fino alla fine una partita che li vedeva inferiori sul piano fisico ad Oderzo. I lunghi ospiti Basei e Raminelli (rispettivamente 17 e 16 punti a fine gara) banchettano dentro area per tutta la partita, con i vicentini che non riescono ad opporre qualcosa di altrettanto credibile, viste le scarse percentuali al tiro. Nell’ultimo quarto di gioco i ragazzi allenati da Campagnolo non segnano addirittura per quattro minuti consecutivi, e solo una feroce difesa pressing accompagnata da qualche tiro in transizione permette loro di riaprire in qualche modo la partita. A due minuti dalla fine Bassano è a -4, e una tripla sbagliata da Camazzola poteva permettere addirittura l’aggancio. Nella serie di tiri liberi finali Oderzo è più precisa, e fissa il punteggio finale sul 61-69. Archiviata l’amara sconfitta interna, per il Bassano è già tempo di pensare all’insidiosa trasferta di Mestre.

R.C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità