Sport

Vicenza sconfitto per 2 a 1 a Trapani, ma senza disonore

E’ cominciato con una sconfitta il cammino del Vicenza in Serie B. Il ritorno dei biancorossi nel campionato di calcio cadetto è avvenuto però in modo tutto sommato positivo, perdendo per 2 a 1 in trasferta contro il Trapani ma giocando bene e facendo vedere la giusta mentalità. Purtroppo questo non è stato vero per tutti i 90 minuti. Nell’ultimo quarto d’ora infatti il Vicenza ha ceduto e, lasciando l’iniziativa ai padroni di casa, ne ha pagato il prezzo. A 10 minuti dal fischio finale è arrivato infatti il goal del 2 a 1 dei siciliani, a dimostrazione forse di un po’ di ingenuità ed inesperienza dei biancorossi, squadra del resto pensata per la Lega Pro che si è vista catapultata inaspettatamente nella serie superiore.

Insomma, servono rinforzi, certo, ma si è anche autorizzati all’ottimismo dopo aver visto cosa è successo oggi a Trapani. Erano stati i padroni di casa ad andare in vantaggio per primi, dopo neanche 5 minuti di gioco, soprattutto grazie ad una incertezza della difesa e soprattutto del portiere biancorosso. Bremech è infatti uscito a vuoto su calcio d’angolo, e Gentili si è lasciato scappare Terlizzi che ha insaccato.

Partita iniziata dunque male, in salita, che confermava la grinta e la determinazione dell’undici siciliano. I biancorossi sembravano faticare ad uscire dalla propria area, e il Trapani pressava. Alla fine però il Vicenza ce l’ha fatta ed ha cominciato a farsi vedere in avanti. Intorno alla mezz’ora è anche riuscita a farsi pericolosa, con Cocco prima e con Maritato poi. I due attaccanti per altro sembravano prendere coraggio, ed hanno poi impensierito la difesa trapanese in più occasioni anche nei minuti seguenti.

Si va al riposo dunque sull’1 a 0 per i padroni di casa, ma il Vicenza ha convinto abbastanza poiché, a conti fatti, ha subito l’iniziativa dell’avversario solo per quei pochi minuti iniziali. L’impressione si rafforza nel secondo tempo, con il Vicenza che gioca a viso aperto e con una certa lucidità. Il Trapani invece è impreciso, e i suoi giocatori sembrano anche nervosi, tanto che l’arbitro La Penna prima ammonisce Basso e poi, per un fallo di reazione, espelle Terlizzi, proprio l’autore del vantaggio dei siciliani. Vicenza in superiorità numerica dunque, della quale approfitta subito raggiungendo il pareggio al 15° della ripresa con Cocco che di testa devia in rete una punizione di Laverone.

Il Vicenza continua per un’altra decina di minuti, forse un quarto d’ora, a giocare nel modo giusto, ovvero a viso aperto e puntando ad andare avanti senza timori reverenziali. Poi però comincia a ritirarsi nelle retrovie, forse per inesperienza, forse per un calo fisico. Il risultato è che il Trapani alla fine passa con Pagliarulo che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, devia in rete la palla in modo piuttosto fortuito. Mancano 5 minuti alla fine e la partita ha ormai ben poco da dire, anche perché gli esperti trapanesi non hanno difficoltà a rallentare il ritmo del gioco e a neutralizzare qualsiasi reazione vicentina.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button