Vicenza, domenica l’artigianato artistico in piazza dei Signori

Domenica 5 ottobre, nel cuore di Vicenza, una trentina tra restauratori e artigiani di talento proporranno le loro lavorazioni anche con dimostrazioni dal vivo con l’evento Fora botega. In Piazza dei Signori saranno di scena l’arte del restauro e l’artigianato artistico per promuovere e valorizzare le eccellenze di coloro che ai mestieri di alta qualità si dedicano unendo saperi antichi, manualità ed esperienza aggiornata nel tempo.

L’artigianato artistico ha la capacità di elaborare ogni genere di materiali in chiave creativa, spesso dando vita a pezzi unici, trasmettendo un gusto collettivo non solo tradizionale ma sempre più spesso legato alle nuove acquisizioni del design e delle tecnologie.

Tutto questo si potrà ammirare nella domenica in cui trentacinque artigiani proporranno al pubblico il meglio della loro attività, non solo illustrando il prodotto finito ma anche dando prova dal vivo del processo creativo. Il pubblico potrà scoprire le particolarità della lavorazione dell’argento, dell’oro e della ceramica, ma anche della pelle, dei tessuti e del marmo; vedrà come si costruiscono e restaurano strumenti musicali, mobili in legno o imbottiti, come si recuperano libri e tele; potrà assistere  in diretta alla nascita di litografie; scoprirà quanta e quale precisione servano per l’arte dell’intarsio.

Giorgio Guasina
Giorgio Guasina

L’iniziativa prevede l’installazione di aree espositive coperte, dove poter effettuare anche la vendita dei prodotti. Riconoscere i vari gazebo che ospitano le attività sarà semplice, visto che nella piazza si ergerà una sorta di torre bianca con adeguate informazioni scritte. Promossa da Confartigianato con la collaborazione del Comune di Vicenza, la manifestazione vede tra gli organizzatori anche ViArt, che ha recentemente riaperto il suo punto espositivo di artigianato artistico nella vicina Piazza delle Erbe.

ViArt promuove anche un altro importante evento nel weekend: Giorgio Guasina, l’opera in legno. Dal 4 al 19 ottobre a Castelgomberto una personale del noto artista recoarese, a palazzo Barbaran, con inaugurazione sabato 4, alle 17, e presentazione di Marica Rossi, curatrice della mostra. Le creazioni artistiche iniziano nel 1980, da un’idea di Giorgio Guasina, designer architetto, con la collaborazione dei figli Margherita, Silvia e Marco. La materia usata è il legno, lavorato a mano con utensili e macchine elementari. Le creazioni iniziali sono ciotole tornite, di varie forme e dimensioni, ottenute con assemblaggi di legni multicolori nazionali ed esteri. Successivamente la gamma produttiva si estende alle sculture di piccole e medie dimensioni con l’impiego di una pluralità di essenze e in particolare con l’uso di tavole vecchie di castagno recuperate da demolizioni e ristrutturazioni di edifici locali, con effetti cromatici e materici originali e affascinanti.

L’esposizione presenta opere in legno di grande, media e piccola dimensione, come sculture e pannelli, corredate di disegni, schizzi e immagini di sue architetture e di arredi. Venerdì 10 ottobre alle 20.30 si terrà un incontro in sala Foscola di palazzo Barbaran su Guasina (La ragione, il caso, la materia) con gli interventi di Marica Rossi, Marilì Menato, Luigi Borgo, Alberto Corrà e Gilberto Perlotto. Sabato 11 ottobre dalle 15 alle 17 il figlio Marco Guasina terrà un laboratorio creativo con i ragazzi della Scuola Primaria.

Pier Giorgio Guasina (1932 – 2013) è nato a Recoaro Terme. Dopo il liceo classico, frequentato a Valdagno, si è laureato in Architettura all’Università di Ca’ Foscari di Venezia. Ha costruito architetture inconfondibili, basate su scelte spaziali e plastiche nuove, rigorose, essenziali e forti, realizzate con l’impiego di materiali elementari come il calcestruzzo a vista e l’intonaco grezzo. Sue sono le realizzazioni, per esempio, della casa Michelin a Cereda di Cornedo Vicentino e del complesso alberghiero residenziale dei Castiglieri di Recoaro Mille.

Negli anni ’80 inizia il suo percorso artistico come scultore e pittore. Profondamente legato alla sua terra, appassionato alpinista, è riuscito a esprimere nella scultura lignea il suo amore per i boschi, la montagna, la terra.  La materia preferita è stata di conseguenza il legno, perfetta per i molteplici aspetti cromatici. La bottega Guasina è situata nel centro a Recoaro Terme. All’interno del negozio si trova un vasto campionario dalle creazioni artistiche e in una sala espositiva vicina le opere del padre in esemplari unici. Guasina è presente anche a ViArt, l’esposizione di artigianato artistico vicentino nel cuore di Vicenza, in Piazza delle Erbe, proprio di fronte alla Basilica Palladiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *