Vicenzavicenzareport

Valdastico Nord, Variati ha incontrato il sindaco di Trento

Il sindaco di Vicenza, Achille Variati, ha partecipato questa mattina, nella Caserma Cesare Battisti, di Trento, alla cerimonia di cambio del comandante del 2° Reggimento genio guastatori, in cui si sono avvicendati il Colonnello Giovanni Fioretto e il Colonnello Luigi Musati, un atto di cortesia nei confronti del reparto del genio della Brigata alpina Julia per l’impegno profuso per il Bomba Day dello scorso 25 aprile e per la bonifica bellica tuttora in corso all’ex aeroporto Dal Molin. Ma questa trasferta a Trento ha dato al sindaco anche l’occasione di parlare della questione della Valdastico Nord con il sindaco di Trento, Alessandro Andreatta.

Achille Variati
Achille Variati

“Il proseguimento a nord della Valdastico – ha sottolineato Variati – ha un’importanza fondamentale per il nostro territorio, in particolare per il tessuto produttivo. Con il sindaco di Trento c’è stato un dialogo molto positivo e utile per mettere a confronto le esigenze dei territori vicentino e trentino, un dialogo che in passato è mancato, ma che ritengo necessario per trovare la migliore soluzione condivisa. Attendiamo azioni concrete da parte del governo perché la realizzazione dell’opera venga sbloccata quanto prima”.

Come è noto a molti infatti, il principale ostacolo che da anni incontra la realizzazione di questa seconda parte della autostrada Valdastrico, viene dal territorio trentino, un ostacolo reso sempre piuttosto ostico da aggirare dal fatto che quella di Trento è una Provincia autonoma. Le motivazioni addotte dal territorio sono sempre state di natura ambientale, dettate dal timore che il nastro d’asfalto, con tutti gli annessi diretti ed indiretti e di ogni natura che comporta, avrebbe alterato e danneggiato l’equilibrio socio culurale, ambientale e magari anche economico della zona.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button