Ovest Vicentino

Valdagno, Alpini riportano alla luce un cippo militare del 1918

Un cippo miliare risalente al 1918. È questo quello che hanno riportato alla luce nelle scorse settimane 7 volontari del Gruppo Alpini di Massignani. La pietra si trova all’imbocco della strada che sale alla frazione di Massignani, in contrada Nori di Valdagno e segnava la strada che collegava la zona di Massignani con il Passo dello Zovo, territorio incluso nella cosiddetta “4^ linea di resistenza” della 1^ Armata dell’Esercito Italiano, attestata sul Pasubio.

Il cippo era rimasto vittima delle intemperie che lo avevano ormai reso irriconoscibile. I volontari, grazie anche alla fornitura gratuita del materiale utilizzato da parte della ditta Edilvencato di Valdagno, hanno prima sabbiato e ripulito il reperto, procedendo poi alla ridefinizione delle scritte scolpite e alla sistemazione del basamento con ciottolato. Nel corso dei lavori, gli Alpini hanno provveduto anche a sistemare il parapetto e parte del muretto che separano la strada dalla vicina valle Gorata, la quale poco più in giù si getta nel corso del torrente Agno.

Fin da subito, il cippo rimesso a nuovo ha attirato l’attenzione dei passanti, tornando ad essere un piccolo testimone della storia, proprio quando in tutta Italia si stanno già svolgendo le prime iniziative per la celebrazione del Centenario della Grande Guerra 1915-1918. Lungo l’allora strada militare, come confermato dai volontari che hanno sistemato il cippo di Contrada Nori, sono posizionati altri 3 cippi simili, uno al Passo dello Zovo, un secondo verso il Monte Civillina ed un terzo nei pressi di contrada Castrazzano. Su questi ultimi negli scorsi anni il Gruppo Alpini di Novale aveva già fatto alcuni interventi minori, ma ora, i due Gruppi stanno già studiando un intervento congiunto per sistemare i cippi rimasti in via definitiva.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button