Arte, Cultura e Spettacoli

Thiene, presentata la Stagione di Prosa del Teatro Comunale

Classici e contemporanei in undici appuntamenti, ecco la Stagione di Prosa della Città di Thiene che, con l’autunno, apre il sipario del Teatro Comunale con attori quali Tullio Solenghi, Angela Finocchiaro, Glauco Mauri, Stefano Accorsi, Giuliana De Sio, Ivana Monti, Giorgio Lupano, Michele Placido, Umberto Orsini e Gioele Dix. “Una qualità che non si improvvisa, – sottolinea una nota di presentazione degli organizzatori – ma che è frutto di trentacinque anni di ininterrotto feeling tra le migliori Compagnie teatrali d’Italia e gli spettatori thienesi, esigenti, raffinati, intelligenti. Un’offerta teatrale di prim’ordine, all’insegna del divertimento, ma anche della riflessione, per condividere con il pubblico quell’esperienza straordinaria che è il grande teatro”.

Il cartellone della stagione teatrale di Thiene si articola su dieci spettacoli di prosa, proposti ciascuno per tre serate, e la novità di due serate nelle quali verrà proposto il musical, che quest’anno prende il posto  dell’operetta. Tutto questo, da novembre a marzo. Ricordiamo che la Stagione di Prosa thienese è una tra le rassegne teatrali più apprezzate della provincia, ed anche al di fuori di essa. Il Comunale di Thiene inoltre è, per rapporto tra numero di abitanti e numero di spettatori, uno dei teatri italiani più frequentati. La Stagione di Prosa è insomma  il fiore all’occhiello dell’offerta culturale thienese, con un rilievo esteso all’intera area provinciale, e spazia dal teatro contemporaneo a quello dialettale, dal teatro amatoriale e per ragazzi al cabaret, dai classici antichi al teatro per famiglie

Giovanni Casarotto
Giovanni Casarotto

“La tradizione teatrale – ha messo in evidenza il sindaco di Thiene, Giovanni Casarotto – è parte integrante dell’identità e della storia della città da oltre un secolo. Anche questa Stagione è stata allestita pensando a garantire la qualità che il pubblico è ormai si aspetta. Uno sforzo non da poco per un’amministrazione comunale, di questi tempi, che centra l’obiettivo grazie al prezioso sostegno dei fedeli spettatori e abbonati e degli sponsor che, di anno in anno, continuano ad essere al nostro fianco e a credere nella bontà del nostro progetto culturale. Desidero ringraziare l’Assessorato alla Cultura, e in particolar modo l’Assessore Maria Gabriella Strinati, per l’ottimo lavoro svolto, Arteven e Silvano Guarda, grande amico del Teatro di Thiene, forse il migliore”.

“Thiene – è invece il commento di Pierluca Donin, direttore di Arteven – è di fatto un’importante comunità teatrale. Pur essendo il Veneto un’isola felice riguardo al numero di persone che diventano spettatori teatrali, Thiene mantiene in questo senso un invidiabile primato. Raffrontando questo primato con il panorama italiano, emerge che se a Milano andassero a teatro le stesse percentuali di persone rispetto alla popolazione non basterebbero i teatri. Quindi per ritrovare le corpose percentuali che si registrano a Thiene, dovremmo guardare ai teatri anglosassoni”.

“Il teatro – spiega infine l’assessore alla Cultura,  Maria Gabriella Strinati –  ci dona uno spaccato del mondo, fa riflettere, fa sorridere, fa piangere. È la vita che si modella sotto i nostri occhi. In merito al cartellone della stagione che sta per iniziare, occore sottolineare come le scelte siano sempre più difficili. A livello nazionale mancano risorse per nuove produzioni e, di conseguenza, gli spettacoli hanno una vita più lunga e le proposte diminuiscono. Nonostante questo, a Thiene, siamo riusciti a portare un’offerta significativa, con il giusto equilibrio tra nuove messe in scena e piéces già note nel circuito nazionale, garantendone la qualità. Per alcuni dei titoli presenti:, come Amadeus, Una pura formalità e Doppio sogno (Eyes wide shut), esistono anche celebri trasposizioni cinematografiche. Agli spettatori viene offerta così l’occasione di allargare il proprio approccio critico, con una conoscenza ampliata ai diversi linguaggi artistici”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button