Sport

Serie B, difficile trasferta a Perugia per il Vicenza

Trasferta in terra umbra domani per il Vicenza. La squadra di calcio della nostra città è infatti impegnata nell’anticipo della quarta giornata del campionato di serie B contro il Perugia, compagine solida, di prestigio.  “A Perugia – ha comunque tenuto a  sottolinerare il tecnico biancorosso, Giovanni Lopez – non saremo la vittima sacrificale di nessuno”.  Fischio di inzio per quest’incontro, che si preannuncia di grande interesse, fissato alle 15.30.

“Il Perugia in questo momento sta benissimo, – sono ancora poarole di lopez, quest’oggi nel pre partita con la stampa – è forte nella qualità dei giocatori e nel gioco che esprime. Ma vedrete che faremo bene. Sono curioso di vedere Sciacca, un calciatore forte che può darci tanto, sono curioso di vedere Sampirisi, Garcia, Ragusa”. In effetti sono molti i nuovi acquisti che il Vicenza ha portato in squadra negli ultimi tempi, acquisti dei quali non poteva fare a meno dato il passaggio in serie B avvenuto in modo inatteso.

Anche il tecnico non ha potuto che ricordare che “questa è una squadra costruita per la Lega Pro. Abbiamo fatto – ha comunque subito aggiunto – tre partite molto decorose e dignitose. La prima a Trapani era da vincere, la seconda contro il Latina l’abbiamo disputata con un uomo in meno, in quella contro la Ternana potevamo fare gol e invece l’abbiamo preso. Quando i nuovi saranno messi bene potranno diventare il valore aggiunto e allora conosceremo il vero Vicenza. Penso servano ancora due, tre settimane. Avere tre partite in una settimana ci penalizza, però sono consapevole che noi possiamo andare a Perugia e fare risultato. Non andiamo per fare da contorno alla loro festa, ma per giocare e provare a vincere”.

“I calciatori che non giocano da tanto –  ha poi sottolineato Lopez dando qualche dettaglio tecnico – e hanno per questo la necessità di fare partite sono Figliomeni, Moretti, Lores. Questi non sono ancora al cento per cento, senza contare che abbiamo poi fuori quattro giocatori come Brighenti, El Hasni, D’Elia e Cocco, titolari per tre partite. Sciacca invece è pronto, si è allenato, non so se riuscirà a fare tutta la gara ma ho necessità di farlo giocare anche perché alle porte abbiamo purtroppo nuovamente tre gare in una settimana. In difesa giocherà Garcia che è pronto”.

“In questo momento punto sulla forza, sull’impegno, sui calciatori nuovi che sono arrivati. Domani giocheranno Ragusa e Sampirisi che sono ottimi giocatori e Di Gennaro che ha messo partite sulle gambe. Mi dispiace per gli infortuni degli altri altrimenti una miscela tra quelli nuovi e il blocco storico ci avrebbe permesso di essere pronti per partire alla pari con le avversarie”.

“Non mi sento messo in discussione, – ha infine concluso il mister biancorosso rispondendo a qualche polemica nata in questo avvio di campionato, – non mi interesso delle voci. Anzi ho ricevuto dei messaggi dal tenore vai tranquillo. Ancora una volta, come lo scorso anno, ho preso il Vicenza in un momento delicato, ma garantisco che la scorsa stagione era più difficile. Lo scorso anno avevo chiesto un periodo di tempo per far quadrare le cose, avevo promesso che saremmo arrivati a fare i play-off, avevo chiesto un mese di tempo e infatti poi abbiamo iniziato a vincere. Se uno arrivasse al mio posto avrebbe le stesse necessità. Mi prendo l’ulteriore responsabilità di dire che questa squadra può fare bene in Serie B”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button