Il machete e l'ascia da lancio usati nella rissa

Vicenza, ritrovata l’ascia usata nella rissa a Campo Marzo

La polizia ha ritrovato l’ascia da lancio utilizzata durante la rissa del 16 settembre scorso avvenuta a Campo Marzo tra un gruppo di nigeriani e un tunisino, per il controllo del territorio nella zona dello spaccio. A seguito di quell’episodio erano stato avviati controlli serrati e nel pomeriggio di ieri, gli agenti delle volanti durante una fase di perlustrazione hanno rinvenuto l’arma in un’aiuola sotto la biblioteca del comune che si trova a pochi passi dall’Esedra di Campo Marzo. Fino a ieri era stato trovato solo il machete utilizzato dal gruppo di stranieri che era stato nascosto in uno zainetto da un 26enne nigeriano.

La sera del 16 settembre alla centrale operativa della Questura erano arrivate due telefonate nel giro di poche ore da parte di alcuni passanti che avevano notato una rissa a colpi di bottiglie tra stranieri e qualcuno di loro aveva riferito di aver visto anche un’ascia. Una donna era stata anche presa in ostaggio dal tunisino che impugnava un coltello ma all’arrivo della polizia si era dato alla fuga. In seguito gli agenti delle volanti erano riusciti a bloccare i tre nigeriani trovando uno di loro in possesso di un machete nascosto in uno zainetto, dell’ascia invece nessuna traccia.

I controlli a tappeto da parte della polizia hanno avuto esito positivo col ritrovamento della seconda arma utilizzata nella rissa. Ora l’ascia verrà analizzata per vedere se ci sono delle impronte utili a far chiarezza nelle indagini tutt’ora in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità