Cultura e Spettacoli

Primi appuntamenti a Thiene con il Festival Castelli e Ville in Musica

Appuntamento domani a Thiene con la musica barocca, nel Festival “Castelli e Ville in Musica” , alle 20.30 al Castello di Thiene. Verrà proposto un concerto di musiche di Vivaldi, in forma di prova aperta, eseguite dall’orchestra Junges Musikpodium Dresda-Venezia, diretta da Stefano Montanari, al violino, con Ivano Zanenghi, al liuto, e la soprano Leslie Visco. Titolo della serata sarà  “Come argento vivo. Corpo in Musica”,  un omaggio ad Antonio Vivaldi insomma, con arie e concerti per diversi strumenti solisti e orchestra. L’ingresso è libero con prenotazione.

Ma il Festival thienese prevede anche altre iniziativa, a partire da quella che si terrà all’Istituto Musicale Veneto Città di Thiene, il 13 settembre. Si tratta di “Bodypercussion Bapne – Come un flusso. Corpo in Musica“, prime lezioni di lezioni di prova di un corso per ragazzi, a cura del formatore Giorgio Cozzutti, che continuerà poi a Villa Ca’ Dotta, a Sarcedo, il 14 settembre, e a Villa Fabris, a Thiene, il 28 settembre. La prima lezione è gratuita, per le due successive la quota è di euro 10,00 complessivi per partecipante.

Stefano Montanari
Stefano Montanari

Venendo invece ai dettagli della serata musicale di domani, l’orchestra Junges Musikpodium festeggia quest’anno il suo 15° anniversario “di una attività ricca di successi, – si legge in una nota di presentazione -raggiunti grazie alla combinazione straordinaria tra grandi maestri, giovani talenti musicali e alcuni tra i luoghi più belli della storia e dell’ arte del Veneto, come le ville palladiane, i palazzi e i teatri delle città di terraferma, dove gli artisti si esibiscono”.

“Da Dresda, capitale della Sassonia e da Venezia e dal suo territorio provengono i migliori allievi delle Scuole e Istituti musicali, per essere guidati alla conoscenza e all’interpretazione delle opere di grandi Autori, che nei secoli XVII e XVIII hanno dato vita alla splendida stagione del Barocco e ai frequenti scambi musicali in Italia e in Europa: su tutti il prete rosso, Antonio Vivaldi. Questa simbiosi fra musica, arte, cultura, freschezza ed entusiasmo giovanile ha creato attraverso gli anni qualcosa di speciale: una presenza artistica viva e autentica, improntata esclusivamente sui giovani talenti, che ha conquistato il pubblico italiano, tedesco e internazionale”.

Quanto al direttore dell’orchestra, Stefano Montanari, nato a Ravenna, è “considerato – prosegue la presentazione – uno dei più noti violinisti italiani di fama internazionale. Collabora con i più importanti esponenti della musica antica in veste di Konzertmeister e direttore. Ha inciso per molte case discografiche ed è stato solista e direttore del concerto per la festa della Repubblica al Quirinale nel 2011, dove ha diretto l’ orchestra dell’ Accademia di Santa Cecilia, eseguendo Le Quattro Stagioni di Vivaldi trasmesso in diretta da Rai Due. Dal 2006 è direttore stabile dell’Orchestra Giovanile Europea Dresda- Venezia Junges Musikpodium. Di particolare rilievo è la sua collaborazione con il jazzista Gianluigi Trovesi, con cui ha realizzato numerosi progetti discografici e partecipato ai più importanti festivals internazionali”. Per maggiori informazioni e biglietti: info@ludusmusicae.com,  www.ludusmusicae.com, telefono: 339-8134559.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button