Ovest Vicentino

Nasce l’associazione di impegno civile Vivi Arzignano

Far vivere Arzignano, cercare soluzioni concrete per i problemi del territorio e promuovere una partecipazione civica e informata alla vita della città. Sono questi gli obiettivi alla base della nascita dell’associazione di impegno civile “Vivi Arzignano”, che ha le sue radici nella coalizione di liste che ha appoggiato la candidatura di Lorella Peretti alle ultime elezioni amministrative, e che vuole allargare la sua proposta di impegno civico a tutta la cittadinanza. Per la presidenza della nuova associazione è stata scelta Lorella Peretti, sua vice sarà invece Mariolina Zuffellato e Stefano Rosa il segretario.

Ambiente e territorio, giovani e lavoro, problematiche sociosanitarie. Questi i primi tre campi d’azione che vedranno impegnata l’associazione con una serie di incontri che si svolgeranno in città nelle prossime settimane. Il via sarà dato il 17 ottobre, con una serata dedicata al tema “Le sfide del cambiamento climatico” alla quale parteciperanno Piero Pellizzaro, esperto in politiche di adattamento ai cambiamenti climatici e consulente di Kyoto Club, e il curatore del sito web Serenissima Meteo Marco Rabito.

Tra le attività in programma anche un corso di formazione civile e politica, la cui prima edizione si svolgerà nei primi mesi del 2015 e che si vorrebbe poi proporre a cadenza annuale, e una iniziativa sul tema delle barriere architettoniche in città.

“Vivi Arzignano – hanno spiegato Peretti, Zuffellato e Rosa – nasce come una prosecuzione del percorso fatto durante la campagna elettorale, dal quale è uscito un gruppo di persone unite dalla voglia di impegnarsi per la città. Un gruppo che non si è perso e che vuole continuare a fare qualcosa per far vivere Arzignano. E questo grazie anche all’entusiasmo di tanti giovani. La nostra associazione vuole contraddistinguersi per il suo spirito civico, per la volontà di essere propositivi e per l’apertura a tutti quelli che vorranno partecipare. Quest’associazione vivrà nel territorio e per il territorio, con attenzione ai problemi concreti della città”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button