Montecchio Maggiore, Forum di Confindustria sulla internazionalizzazione

“Come cambia l’azienda quando ci si internazionalizza” è questo il tema dell’incontro che si terrà martedì 23 settembre a Montecchio Maggiore, presso l’azienda Fiamm, organizzato nell’ambito del progetto Forum della competitività avviato tre anni fa dal Raggruppamento di Bassano del Grappa di Confindustria Vicenza. “Quella del Forum – si legge in una nota in proposito di Confindustria – è una formula che mette gli imprenditori in contatto tra di loro su un aspetto importante per la competitività delle imprese. Questo avviene per mezzo della presentazione, da parte dell’azienda ospitante, del proprio modo di affrontare il tema proposto”.

L’incontro di martedì, rivolto a tutte le aziende di Confindustria Vicenza, prevede due momenti distinti: alle 15.30 vi sarà una visita a uno stabilimento Fiamm, poi alle 17.30 si terrà l’incontro in azienda per approfondire il tema. In questa seconda parte la proprietà e alcuni manager di Fiamm illustreranno i processi di cambiamento che l’azienda ha messo in atto per la sua crescente internazionalizzazione. Ad aprire i lavori sarà Francesco Bernardi, presidente del Raggruppamento di Bassano di Confindustria Vicenza, poi  toccherà a Stefano Dolcetta, amministratore delegato di Fiamm, introdurre il tema con una presentazione dell’azienda e delle strategie del gruppo. Seguiranno interventi su temi quali la gestione della catena di distribuzione, trasporti e warehousing, approcci commerciali, organizzazione, tematiche legali,

“Nell’attuale scenario economico, – ha osservato Francesco Bernardi – dove diventa sempre più importante avere la possibilità di confrontarsi con altre imprese per aumentare la propria competitività, l’obiettivo del Forum è quello di offrire a imprenditori e manager occasioni per incontrarsi e scambiarsi informazioni utili per innovare prodotti e processi interni. Il limite dimensionale di molte aziende italiane si annulla se esse riescono a fare rete. La formula del Forum, dove una impresa decide di condividere con il colleghi imprenditori la propria esperienza, abbatte le barriere creando sinergie e spazi di collaborazione. Dopo sette incontri che hanno visto la partecipazione di oltre 500 imprenditori e manager nel territorio del Bassanese, sono molto felice che questa esperienza si estenda ora a tutte le aziende associate di Confindustria Vicenza e ringrazio Fiamm per l’interesse e la disponibilità dimostrata”.

“Fiamm –  ha poi commenta Dolcetta, che è anche vicepresidente nazionale di Confindustria ha accolto con favore la richiesta di ospitare questo Forum sulla competitività. Se vogliamo che i nostri prodotti si conquistino spazi e reputazione internazionale, una delle mission di Confindustria, a tutti i livelli, dovrebbe infatti essere quella di favorire lo scambio di esperienze e strategie, perché le aziende italiane imparino a fare sistema. Il nostro tessuto aziendale, oggi più che mai, dovrebbe essere compatto e collaborativo al suo interno, per portare una sfida vincente a quello che oggi è un unico mercato globale per ogni settore merceologico. I confronti tra imprenditori non possono che portare arricchimento reciproco: realtà medio-grandi come Fiamm porteranno esempi e strategie di sviluppo più complesse, ramificate, con sistemi organizzativi consolidati, mentre quelle più piccole o più giovani possono proporre criteri di crescita più snelli e dinamici. Credo che iniziative come questo Forum, dovrebbero essere esportate in tutta Italia, e contribuirebbero a dare slancio alla competitività del nostro paese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità