Cronaca

Cronaca flash

Vicenza, denunciato per atti osceni –

Non è nuovo a questo tipo di gesti e già in passato era stato protagonista di violenze anche su minori. Un uomo di 74 anni, denunciato per atti osceni, ieri si stava masturbando davanti alla portafinestra della sua abitazione. Erano le 17 quando due donne stavano camminando in via Valles, nella zona di Maddalene, e una di loro, una 45enne, ha notato che dal secondo piano di un palazzo c’era un uomo nudo che si stava masturbando davanti ad una portafinestra. La donna ha intimato all’uomo di smetterla, dato che nelle vicinanze c’erano alcune ragazzine che assistevano alla scena e anche dei bambini con le loro mamme. L’uomo però non ha nemmeno accennato a fermarsi. La 45enne ha allora chiamato la polizia che una volta arrivata sul posto ha trovato il 74enne ancora intento a toccarsi. In casa con lui c’era anche la moglie che ha riferito di non essersi accorta di nulla.

Vicenza, denunciato per maltrattamenti agli animali

Minacciava di suicidarsi e ha tentato di sgozzare il suo cane che gli stava vicino in quel momento di follia. Gli episodi di violenza ai danni dell’animale non erano una novità e già da tempo l’uomo maltrattava il suo fedele amico. Era il maggio scorso quando alla sala operativa della Questura giunse una telefonata in cui si diceva che in via Granezza, nella zona ovest di Vicenza, un uomo stava minacciando di suicidarsi nel terrazzo di casa. All’arrivo della polizia l’uomo aveva iniziato ad urlare frasi deliranti come “Il demonio si è impossessato di me”, tentando di sgozzare il cane con un coccio di bottiglia. Un agente a quel punto ha sparato un colpo in aria per cercare di fermarlo e l’uomo ha lasciato cadere il cane che riportava già qualche ferita al collo. I poliziotti, una volta riusciti ad entrare in casa, hanno caricato l’uomo nell’ambulanza e successivamente è stato ricoverato in psichiatria. I vicini dell’uomo hanno riferito che da tempo sentivano il povero cane, un meticcio tigrato con tanto di microchip, ululare e lamentarsi perché il suo padrone lo picchiava prendendolo a calci. Poi i poliziotti sono tornati in quella casa, trovando l’animale solo e senza cibo, così lo hanno portato in canile. Il cane è stato medicato e curato da tutte le botte e le ferite che il suo padrone gli aveva procurato nel corso del tempo. Il pubblico ministero Giulia Floris ha disposto la denuncia per maltrattamenti contro gli animali, il Gip Massimo Gerace ha invece disposto il sequestro del cane che ora si trova in canile e sta bene.

Valdagno, ancora una truffa dello specchietto

La truffa dello specchietto colpisce ancora. Lo scorso 11 settembre un uomo di 74 anni di Altissimo ha denunciato ai carabinieri di Crespadoro di essere stato truffato. I militari, dopo le indagini, hanno denunciato per truffa in concorso due persone, entrambe con precedenti per questo tipo di reato. Si tratta di un 30enne nomade e di una 31enne residente a Noto. I due, dopo aver simulato l’incidente stradale, si sono fatti consegnare dall’uomo 50 euro per il risarcimento della rottura dello specchietto retrovisore laterale.

Campo Marzo, denunciato nordafricano trovato con droga

Campo Marzo continua ad essere protagonista, in negativo, per la presenza di droga. L’ultimo episodio risale alle 17.40 di ieri, quando gli agenti delle volanti hanno visto in piazzale Bologna un nordafricano che alla vista dei poliziotti si è immediatamente allontanato. L’uomo è stato seguito e bloccato in via Verdi e trovato in possesso di 20 grammi di hashish. Per lui è scattata la denuncia.

Vicenza, rumeno trovato in possesso di droga

Con sé aveva cinque involucri contenenti 4 grammi di droga: 2 di cocaina e 2 di eroina. Un rumeno di 29 anni, in Italia senza fissa dimora, è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato trovato dai carabinieri in viale San Lazzaro verso mezzanotte e mezza e dopo essere stato sottoposto a perquisizione i militari lo hanno trovato in possesso della droga.

Thiene, incidente per un ciclista

Incidente, senza gravi conseguenze, per un ciclista 74enne di Thiene che ha riportato lesioni al volto e al ginocchio destro. Alle 13.45, in sella alla propria bicicletta elettrica l’uomo stava percorrendo il marciapiede a raso di via Valdastico, in direzione dell’ex ospedale Boldrini e una volta giunto al passo carraio del civico 74 non è riuscito ad evitare l’impatto con una Mercedes condotta da un 57enne di Thiene. L’uomo è stato immediatamente soccorso dall’automobilista e da due persone che hanno assistito all’incidente. Sul posto sono arrivati i sanitari del Suem che hanno portato il 74enne all’ospedale di Santorso.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button