Chiampo, un mese di… marmo, ma non pesa

Chiampo ospita da oggi fino al 12 ottobre la seconda edizione de Le Settimane del Marmo, il mese promosso dal Consorzio Marmisti Chiampo ricco di appuntamenti professionali, culturali e ludici che quest’anno si avvalgono delle prestigiose partnership della Fondazione Vignato per l’Arte, di Stone Accademy, dell’Istituto Regionale Ville Venete, del Dipartimento di Architettura dell’Università di Ferrara e del Politecnico di Milano.

Secondo il neo presidente del Consorzio Marmisti Chiampo, Alessandro Serafini, “l’evento è oggi un’interessante opportunità per aprire le porte delle aziende a nuovi professionisti e visitatori generici, e un intenso momento di condivisione che ci permette di farci conoscere e confrontarci con le attuali sfide della comunicazione”.

WP_20140820_019La manifestazione si inaugura stasera, alle 20.30, all’auditorium comunale di Chiampo con la presentazione del contest d’arte Talent on the rocks: tredici giovani talenti, dall’autodidatta al professionista, chiamati a disegnare su blocchi di pietra un talento della storia dell’umanità. I volti di star dell’arte, dell’architettura, della musica, dello spettacolo e della storia impressi in grandi blocchi di marmo e granito resi disponibili da aziende consorziate del CMC punteggeranno tutta la città di Chiampo, trasformando la scenografia urbana in un’appassionante mostra di opere a cielo aperto. Una giuria premierà l’opera ritenuta più meritevole. La mostra è stata promossa attraverso l’importante collaborazione tra CMC e la Fondazione Vignato per l’Arte.

Oltre ai numerosi appuntamenti ludici in tabellone, come l’atteso secondo torneo di calcetto Stone Cup, organizzato in contemporanea alla festa della birra Oktober Fest, al Palatenda, il bici block tour, la storica marcia “Tra le visele del durelo e le antiche cave”, quest’anno l’evento arricchisce il programma con iniziative dedicate al mondo degli architetti e dei professionisti delle costruzioni. Si terrà, infatti, il primo di un ciclo di corsi intitolato “Tecnologia e geologia del materiale lapideo per l’architettura” organizzato in collaborazione con il Politecnico di Milano e per il quale è stata inoltrata richiesta presso il CNAPP per l’assegnazione ai partecipanti di crediti formativi professionali obbligatori.

Il corso, attraverso la testimonianza di qualificate docenze, presenza di tutor e seminari con case history d’eccellenza, intende introdurre allo studio specialistico delle potenzialità espressive, tecniche e strutturali del materiale lapideo in architettura e nel design oltre ad un’esplorazione del panorama delle principali caratteristiche del prodotto lapideo italiano.

Si segnalano, infine, due altri momenti della manifestazione: l’iniziativa in collaborazione con l’associazione Amici della Bertoliana e il patrocinio dell’Istituto regionale Ville Venete per la campagna di recupero, restauro e digitalizzazione di alcune preziose opere della Bertoliana di Vicenza e la serata di chiusura dell’evento curata da I Musicanti di Vicolo Zanella, un’inedita performance di musica, canti e ballate per raccontare tradizioni, storia e cultura popolare della Vallata del Chiampo. Durante le settimane non mancheranno iniziative dedicate ai più piccoli come i laboratori didattici e la notte al museo in collaborazione con il museo Francescano Padre A. Menin.

Le Settimane del Marmo nascono come progetto di marketing territoriale con l’obiettivo di accendere i riflettori nazionali sulla passione e il grande patrimonio di storia e cultura che la Valle del Chiampo offre anche grazie alla tradizione della lavorazione della pietra. “Guardando con lungimiranza al futuro – spiega Francesca Di Bitonto project manager dell’evento – questa manifestazione ha l’obiettivo di preparare il territorio all’accoglienza, stimolando l’offerta di servizi e prodotti di un’area che ha molto da dare in termini di tipicità locali e competenze”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *