Bassano e dintorni

A Bassano “Incontri senza censura”. Sei serate in due mesi

“Molti studiano come allungare la vita noi, con questo percorso, cerchiamo culturalmente di … allargarla”. E’ con queste parole che spiegano la loro iniziativa gli organizzatori, a Bassano del Grappa, di Incontri senza censura, percorso culturale ricco di stimoli e di motivi di interesse che si articolerà su sei serate nell’arco di otto settimane. La rassegna di incontri, giunta quest’anno alla sua diciassettesima edizione, prenderà il via il 20 settembre per terminare il 18 novembre, ed è organizzata dall’Associazione culturale Bassanese e in collaborazione con la libreria La Bassanese, presso la quale si terranno gli incontri, ogni serata con inizio alle 20.45.

senza-censura-logoHa il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto, e si avvale delle collaborazioni di Canzoniere letterario per le letture dal vivo e JoiTv Produzioni per le interviste in video.  Per alcune serate, si sono create quest’anno anche collaborazioni con l’associazione oncologia San Bassiano e con la sezione bassanese dell’Angolo dell’avventura di Avventure nel Mondo.

“Il programma di Incontri senza censura – spiega una nota degli organizzatori – in questa stagione autunnale è articolato su quattro filoni, potremmo dire quattro viaggi a tema: il primo ci porterà tra i misteri dell’Antico Egitto, nel secondo invece si parlerà di cancro e delle cure possibili per questa malattia: cure alternative e quali protocolli scientifici si stanno sperimentando. A fine ottobre vi sarà poi un viaggio nell’amore saffico, con la giornalista e scrittrice Cristina Obber, e infine, con la collaborazione di Avventure nel Mondo, un viaggio nel viaggio per scoprire i limiti dell’uomo. Non solo geografia fisica, paesaggi e luoghi, ma geografia della mente”.

Insomma, un percorso culturale complessivo di grande interesse e fascino, che accompagnerà il territorio “in un viaggio – si legge ancora nella presentazione – alla conoscenza di temi che molto spesso necessitano di un accurato approfondimento. Anche in questo ciclo di presentazioni abbiamo selezionato autori di qualità scelti per la serietà o innovazione delle loro opere, per la conoscenza del tema dibattuto e per la ricerca approfondita”.

Roberto Giacobbo
Roberto Giacobbo

In questa pagina proponiamo al lettore il programma della rassegna, molto dettagliato e ricco di indicazioni, spiegazioni e dettagli sulla rassegna, i suoi contenuti e le sue motivazioni, e su ognuna delle singole serate e sui protagonisti che vi parteciperanno. Merita segnalaaree che l’apertura, domenica 20 settimembre, vedrà la presenza del conduttore della fortunata trasmissione di rai 2 Voyager, Roberto Giacobbo, che parlerà dell’Antico Egitto del mistero delle Piramidi, di Cheope e lo Zed, e della la storia di Hatsheput, la donna Faraone che 3500 anni fa riuscì ad arrivare al massimo livello della gerarchia di potere egizia e che ebbe anche un legame clandestino con un uomo di umili origini.

Interessanti si presentano anche le serate successive, come quella che vedrà la testimonianza senza censura di Padre Romano Zago e di come una ricetta naturale da lui scoperta in Brasile, ricavata da una pianta, l’Aloe Arborescens, abbia guarito numerosi casi di tumore. ma dopo aver parlato delle cosi dette terapie alternative, sarà data avoce all’oncologo Francesco Di Costanzo, Direttore della struttura complessa di Oncologia Medica dell’Università di Firenze, dove, nel rispetto dei protocolli sanitari, si sperimentano nuovi farmaci contro i tumori dello stomaco, del colon e del retto, del polmone e della mammella. Sarà poi approfondito il tema dell’amore lesbico attraverso il nuovo romanzo di Cristina Obber, giornalista, saggista e scrittrice. E’ infine da segnalare la serata alla scoperta del mondo con il viaggiatore Tito Barbini, che ha fatto una cosa che molti vorrebbero fare, ma sognano soltanto: dare lo stop alla vita di sempre e partire.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button