Illuminazione pubblica intelligente

Bassano, test di illuminazione pubblica nel progetto Sunshine

Bassano ha acceso le prime luci del progetto Sunshine. Si tratta di una iniziativa europea, alla quale il Comune di  Bassano del Grappa ha aderito nel maggio del 2012. Riguarda l’illuminazione pubblica, ed in particolare la sperimentazione di apparecchiature e sistemi di nuova generazione. Ai comuni aderenti era richiesto di mettere a disposizione delle aree pilota per questa sperimentazione e, nei giorni scorsi, completata la fase di installazione in via Vittorelli, piazzetta Guadagnin e vicolo della Torre, è iniziata a Bassano la rilevazione dei dati che permetteranno, nel giro di un anno, di avere importanti indicazioni sui consumi energetici reali per l’illuminazione pubblica, prima e dopo l’intervento.

“Il progetto – spiega una nota del Comune di Bassano del Grappa – prevede lo sviluppo di una tecnologia che permette la gestione in remoto, attraverso pc e tablet, di impianti di illuminazione pubblica, con la possibilità di raccogliere informazioni relative, ad esempio, alla funzionalità e ai consumi energetici sensibili e allo stesso tempo di interagire con i singoli apparecchi per quanto riguarda accensione, spegnimento ed altro, in modo da ottimizzare gli impianti secondo le reali esigenze. La tecnologia esistente permette questa possibilità, con l’utilizzo di sistemi che in genere non sono compatibili tra loro o con altre realtà di controllo. Nel caso di Bassano, la redazione del piano dell’illuminazione comunale ha raccolto e catalogato tutti gli impianti di illuminazione pubblica, definendo un piano di intervento per un miglioramento del servizio e il contemporaneo risparmio energetico”.

“Si tratta di un primo esperimento molto importante – ha commentato l’assessore Roberto Campagnolo – che ci colloca in una dimensione europea e ci permetterà di capire le potenzialità e gli sviluppi di questo genere di applicazioni, così da valutarne l’estensione in altre zone della città se questo significa migliore efficienza e maggiori risparmi”.

Il test pilota su Bassano consiste nella scelta di una piccola parte degli impianti, nell’adeguamento hardware mediante la scelta di un’azienda presente sul mercato, nella creazione di un’interfaccia in grado di interpretare i codici informativi e di controllo, nella raccolta di dati e infine nel comando dei dispositivi con il nuovo sistema attraverso Pc e tablet. Al termine della fase pilota il Comune di Bassano disporrà dei dati raccolti e del software di gestione, con la possibilità di continuare l’esperienza su un proprio server oppure di utilizzare un servizio esterno per espandere le zone di controllo.

“La società Grafica Light di Trento, – conclude la nota del Comune bassanese – responsabile del progetto, ha fornito gratuitamente tutti i materiali e l’assistenza tecnica per tale test e nei giorni scorsi sono stati installati i primi apparecchi artistici con sorgente led realizzate da Guzzini su progetto fornito da Grafica Light e design degli architetti Luisa Stevan e Claudia Campana. Gli apparecchi sono dotati di un kit-box per la gestione  punto–punto, con tecnologia radio/wi-fi e abbinati ad un software per la gestione integrata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *