Bassano e dintorni

Bassano, l’antico Egitto negli “Incontri senza censura”

Sarà Roberto Giacobbo, giornalista e conduttore della trasmissione di Rai 2 Voyager, il protagonista del primo appuntamento, sabato 20 settembre, a Bassano del Grappa, della 17^ edizione del ciclo culturale Incontri senza censura, organizzato dalla libreria La Bassanese e dall’omonima associazione culturale. Di origini venete, Giacobbo ha trascorso gli anni dell’infanzia e dell’adolescenza, dal 1961 al 1975, a Bassano, città natale del padre.

Roberto Giocobbo
Roberto Giocobbo

Nella serata si parlerà dell’antico Egitto e di una “storia d`amore clandestina e piena di mistero” della quale sarebbe stata protagonista Hatshepsut, prima donna Faraone e figlia più giovane di Thutmose I e diIahmes, che 3500 anni fa riuscì ad arrivare al massimo livello della gerarchia di potere egizia. Sembra inoltre che  Hatshepsut sia sempre stata mal sopportata dai suoi contemporanei, proprio perché donna ma forse anche perché ebbe un legame clandestino con un uomo di umili origini, Senemut, architetto e primo consigliere della regina.

“Alcune fonti storiche – spiega una nota di presentazione della serata – indicano che questo legame clandestino costò ad Hatshepsut la damnatio memoriae. Dopo la sua morte, infatti, molti dei monumenti a lei dedicati furono distrutti o vandalizzati. Sostituire, sui monumenti, il nome del vecchio sovrano con quello del nuovo era una pratica comune nell’antico Egitto, ma in alcuni casi questo atto aveva appunto lo scopo di damnatio memoriae, portando alla scomparsa della persona dalla storia e quindi cancellandone l’esistenza. La regina condivise con Senemut anche un grande segreto, che da poco la scienza ha reso più chiaro, un mistero che solo i faraoni potevano conoscere”.

Da segnalare che la serata sarà anche lì’occasione per il conduttore di Voyager di presentare il suo libro “La Donna Faraone” incentrato proprio sula figura e sul destino di Hatshepsut. Moderatore della serata sarà Marco Bernardi, ideatore della manifestazione, e non mancheranno letture dal vivo di Anna Branciforti, del Canzoniere Letterario. Ingresso libero, consigliata la prenotazione gratuita dei posti a sedere allo 0424 521230 o su www.labassanese.com.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button