Arte, Cultura e Spettacoli

Vicenza, termina la rassegna Tintarella di Luna con un sguardo dentro la guerra

Ultimo appuntamento, a Vicenza, domani, mercoled’ 27 agosto, con “Tintarella di luna”, il progetto di letture teatrali nel giardino del Teatro Astra, curato da di Titino Carrara e Giorgia Antonelli. La serata avrà inizio alle 21.30, affidata al racconto “Il fuoco nel cuore. il tenente, la giseta, il mulo”, accompagnato dal vivo dalle musiche originali dei Calicanto (Roberto Tombesi e Francesco Ganassin).

Si tratta di una storia di uomini e di guerra, una storia di confine, alla ricerca di un senso comune di appartenenza. Ma qual è il confine? “Ogni giorno, – si spiega in una nota di presentazione della serata – avanzate e ritirate spostano la linea che sancisce l’appartenenza o meno a un’identità territoriale, politica e sociale. Paesi sfollati e dominazioni alterne per chi vive nei territori di confine, offensive e strategie contro un nemico senza nome e senza volto, quasi un’entità astratta, per i soldati al fronte. Sul confine si incrociano storie parallele di uomini e donne che hanno l’urgenza di un rapporto identitario forte. E così lo scenario collettivo della guerra perde centralità ed esalta gli sguardi individuali: in particolare quelli di un tenente del genio telegrafisti, due giovani soldati e una ragazza sfollata che vivono l’esperienza della guerra come apprendistato di umanità. Traggono forza, rifugio e consapevolezza di sé nel rapporto con l’altro, sia esso un compagno, una prostituta o un mulo”.

La scrittura è liberamente ispirata a testi classici contemporanei, come “Giorni di guerra” di Comisso, “La ragazza del mulo” di Zandonella Callegher, “Addio alle armi” di Hemingway, “La grande guerra delle donne” di Gualtieri, “Soldati e prostitute” di Sema.

“Con questo appuntamento – ha sottolineato il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci – si chiude una rassegna che anche quest’anno ha riscosso un certo gradimento da parte del pubblico. Si è rivelata una vera opportunità per trascorrere delle piacevoli serate all’aperto assistendo a spettacoli teatrali curati e gradevoli. Chi vorrà partecipare ad altri eventi culturali e musicali estivi lo potrà ancora fare grazie al cartellone L’estate a Vicenza che propone eventi fino a settembre”.

“Storie affamate di vita, lontane da sfide eroiche e conquiste di trincee – ha invece commentato Giorgia Antonelli -. Natura potente, amicizie e amori, lucciole nella notte e alberi di ciliegie. Ma il rombo sordo del cannone regna su tutto, spezza l’intreccio delle storie, annienta e separa. Per combattere solitudine e disorientamento non rimane che aggrapparsi con le unghie alle proprie radici, al proprio vissuto. I ricordi di casa diventano luogo sicuro per l’anima. Latte caldo, strudel di mele, l’albero della civetta: ricordi, ma anche speranza e promessa di ritorno. Chi avrà la fortuna di tornare scoprirà che la guerra ha violato anche la propria casa, ferito e straziato anche i ricordi. Per sopravvivere costruirà dentro di sé un nuovo rifugio per l’anima, un germoglio di ricostruzione che nascerà proprio da questa esperienza di terribile e incredibile umanità”.

“Il fuoco nel cuore non è una lettura storica – è stata la conclusione di Titino Carrara -. È un precipitato di fantasia e storia. Un lavoro narrativo non memorialistico e quasi onirico”.

I biglietti costano 8 euro, incluso un aperitivo di benvenuto. In caso di maltempo l’iniziativa sarà trasferita all’interno del teatro. Per il pubblico è disponibile gratuitamente il parcheggio del Circolo Tennis, in Contrà Piarda. Il progetto fa parte della programmazione estiva de La Piccionaia Teatro Stabile di Innovazione, un cartellone di spettacoli, letture, musica e percorsi in città, organizzato nell’ambito del progetto del Comune di Vicenza “L’estate a Vicenza. Nei giardini delle idee” in collaborazione con la Regione Veneto, il Consorzio Vicenzaè, Aim Energy. Tutti gli appuntamenti sono inseriti nel calendario eventi del sito www.comune.vicenza.it. Per informazioni e prenotazioni: Ufficio Teatro Astra, Contrà Barche 55, Vicenza, telefono 0444 323725, info@teatroastra.it, www.teatroastra.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button