Cultura e Spettacoli

Teatro, va in scena a Schio la riscrittura de “Il ponte” di Vitaliano Trevisan

La rassegna “That’s all folks!” approda, martedì 22 luglio, nella suggestiva cornice di Fabbrica Alta, a Schio con lo spettacolo “Statale”, inizio alle 21.15. La pièce è liberamente ispirata al romanzo “Il ponte”, di Vitaliano Trevisan, riscritto per il teatro dal giovane regista Michele Angrisani.  Tre gli attori in scena per raccontare il perenne crollo di un passato nel presente di un uomo e di un territorio. Si tratta di un viaggio interiore in un angolo di Nordest dove parlare di radici non è un fatto di folklore. C’è una strada di provincia da percorrere in senso opposto, e il simbolismo emotivo di chi corre in una direzione contraria a quella imposta da una mentalità chiusa e ottusa.

Vitaliano Trevisan - Foto: Amarettoitalico (CC BY 3.0)
Vitaliano Trevisan – Foto: Amarettoitalico (CC BY 3.0)

Lo spettacolo conserva la stessa forza percussiva del romanzo di Vitaliano Trevisan, edito da Einaudi nel 2007, al quale è ispirato. E’ un testo di spietata crudezza che racconta lo sbriciolamento di un Paese senza morale, senza bellezza, senza più tradizione. Un uomo ha lasciato per sempre la sua famiglia e l’Italia. A distanza di anni, la notizia della morte del suo fratello di sangue lo induce a tornare.

Nel corso del viaggio mentale, che precede quello fisico, il protagonista, costretto a vagare a ritroso tra le macerie della sua vita, finirà per imbattersi in una verità pericolosa. Raccontando la storia di Thomas, un uomo deciso a fare i conti definitivamente con il passato e col peso della colpa, Trevisan crea un personaggio che, nella sua ambigua nostalgia delle radici distrutte, dà voce al senso di spaesamento di tutti noi.

Ricordiamo che le proposte di “That’s all folks!” sono accomunate dalla presenza di giovani registi e giovani compagnie teatrali venete orientate al teatro d’attore, che propongono opere nelle quali la drammaturgia è un elemento imprescindibile. Il tema ricorrente è il Nordest e le sue contraddizioni, indagato in chiave a volta ironica a volte commossa.

La rassegna è promossa dai comuni di Schio e Dueville con Assurdo Teatro, Dedalofurioso e Fondazione Teatro Civico e ne sono protagonisti Marta e Diego Dalla Via, Teatro Bresci, Giancarlo Previati, Michele De Vita Conti, Michele Angrisani e Matàz Teatro. Per informazioni e biglietti: www.dedalofurioso.it, info@assurdoteatro.it, comunicazione@teatrocivicoschio.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button