Tifosi dei Rangers Rugby Vicenza - Foto: www.onrugby.it

Il Rugby Vicenza attende ancora la sua casa e pensa al campo sintetico

In attesa che i lavori di bonifica nel campo di via Sant’Antonino finiscano, al Rugby Vicenza sono stati assegnati gli impianti sportivi temporanei e sostitutivi. Come già successo l’anno scorso, sarà l’impianto sportivo di via Zanecchin ad ospitare gli allenamenti delle giovanili e della prima squadra. E per ovviare al problema dell’eccessivo numero di partite, si pensa addirittura di coprire in sintetico i prati del nuovissimo stadio di Sant’Agostino.

Nonostante quello in via Zanecchin sia a tutti gli effetti un campo da calcio, sprovvisto ad esempio delle caratteristiche “H” del rugby, la giunta comunale ha deciso di confermare quella struttura ai Rangers Vicenza, vista la bonifica bellica che coinvolge tutto il parco della Pace in zona Dal Molin. Per quanto riguarda invece il minirugby e il rugby femminile, si conferma anche per loro l’utilizzo del campo in via Basilio Dalla Scola a San Pio X.

Il problema più grosso sembra essere quello delle partite. L’anno scorso infatti, per molte gare casalinghe, varie squadre sono state costrette a cercare in tutto il veneto dei campi a disposizione. Ci sarebbe naturalmente il nuovo impianto ai Ferrovieri, costruito recentemente per garantire una struttura degna della serie A. Nonostante lo stadio sia già riservato quasi esclusivamente per le partite, resta insufficiente per ospitare tutte le squadre: del resto, un utilizzo eccessivo rischierebbe addirittura di rovinare il manto erboso.

Si conferma dunque la situazione di stallo per uno degli sport più in salute nel panorama vicentino, ma non si rinuncia a vagliare ipotesi alternative. Lo stesso assessore alla formazione Umberto Nicolai, vista l’emergenza, prospetta l’ipotesi di una copertura in sintetico per il campo di Sant’Agostino. L’idea è ancora in fase embrionale, e si stanno aspettando non solo i pareri della squadra cittadina, ma anche quelli della federazione rugby.

Umberto Nicolai
Umberto Nicolai

“L’amministrazione continua a seguire – dice l’assessore alla formazione Umberto Nicolai – come nel recente passato, la situazione del Rugby Vicenza, impegnandosi per cercare di dare le soluzioni migliori. Nonostante vi siano buone opportunità che la società possa rientrare in breve tempo nel campo di viale Sant’Antonino, almeno parzialmente, per essere certi che l’attività giovanile si possa svolgere e soprattutto per garantire le partite del sabato e della domenica, abbiamo deciso di concedere per l’intera stagione 2014/2015 il campo di via Zanecchin. In questo modo le famiglie eviteranno di sobbarcarsi notevoli difficoltà per consentire lo svolgimento del campionato. Considerato l’alto gradimento di questo sport tra i giovani – la società infatti coinvolge oltre 500 ragazzi– stiamo studiando l’opportunità, con la società stessa e la federazione rugby, di dotare i campi di Sant’Agostino di un rivestimento in sintetico”.

R.C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità