lunedì , 18 Ottobre 2021

Riqualificazione del centro di Chiampo, sarà Ater Vicenza ad appaltare

Il Comune di Chiampo e l’Ater di Vicenza hanno presentato la convenzione relativa alle opere del programma Contratti di Quartiere II per la riqualificazione di aree urbane degradate e con carenza dei servizi. In base all’accordo, pronto per essere firmato, l’Ater di Vicenza svolgerà la funzione di stazione appaltante, occupandosi delle procedure di appalto e dell’esecuzione delle opere, della funzione di direzione lavori e di tutte le altre prestazioni tecniche.

Il programma ministeriale Contratti di Quartiere II risale al 2001. Con questa iniziativa erano stati assegnati, tramite la Regione Veneto, due finanziamenti. Uno al Comune di Chiampo per la realizzazione di diverse opere urbanistiche ed edilizie sul territorio comunale, tra le quali anche interventi di edilizia sociale. L’altro all’Ater di Vicenza che ha utilizzato i fondi per l’acquisto di una delle due palazzine in fase di ultimazione in via Zaupa, di 15 alloggi ciascuna da destinare all’affitto con canone sociale, pianificando l’acquisto della seconda con fondi propri.

Questo programma ha subito, nel corso del tempo, alcune modifiche rispetto a quanto originariamente stabilito. Il Comune di Chiampo ha chiesto la rimodulazione di una parte del finanziamento assegnato, circa 3 milioni di euro, che è stato così riallocato e destinato, per la quota di 1 milione e 650 mila euro, all’acquisto da parte dell’Ater della seconda palazzina di via Zaupa e, per la rimanente quota di circa 1 milione e 338 mila euro, alla realizzazione dell’intervento di riqualificazione urbanistica di Piazza Zanella e delle aree del centro.

«Un’ulteriore dimostrazione della fiducia riposta nella competenza, nell’affidabilità e nell’esperienza dell’Ater di Vicenza – afferma Valentino Scomazzon, presidente dell’Azienda vicentina -. Ormai sempre più Amministrazioni comunali ci affidano il ruolo di stazione appaltante di interventi complessi, come hanno fatto, ad esempio, recentemente i Comuni di Montecchio Maggiore e Torri di Quartesolo negli interventi di costruzione e completamento di presidi di sicurezza».

«L’affidamento all’Ater di Vicenza delle funzioni di stazione appaltante – spiega Matteo Macilotti, sindaco di Chiampo – rappresenta un passaggio importante per poter ampliare considerevolmente l’offerta di edilizia popolare e per poter dare il via ai lavori di riqualificazione del centro storico degradato che attendiamo da anni. Ringrazio vivamente l’Ater e il suo presidente per la disponibilità e la competenza che ho potuto toccare con mano, nel contesto di questa proficua collaborazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità