Economia

Piccole aziende e manager investitori si incontrano

Accordo di collaborazione tra Confartigianato Vicenza e la società del Gruppo 24 Ore BACKtoWORK24, con sede a Milano, in base al quale sono previsti sconti per le aziende che utilizzeranno i servizi forniti dalla società milanese. In buona sostanza il servizio offerto consiste nell’incrociare le richieste di aziende che desiderano crescere con il desiderio di ricollocarsi di manager e professionisti che hanno perso il lavoro ma che sono disposti ad investire, anche sul piano finanziario, in nuove sfide professionali.

Alle piccole e medie imprese BACKtoWORK24 offre dunque la possibilità di acquisire professionalità manageriali necessarie al loro sviluppo, aprendo il proprio capitale sociale a manager investitori. Ai manager e ai professionisti offre invece l’opportunità di diventare soci e partner delle aziende in cui investono, con un rinnovato interesse verso la loro professionalità e verso l’andamento dell’azienda per cui lavorano, della quale divengono, come soci, diretti corresponsabili.

Pietro Francesco De Lotto
Pietro Francesco De Lotto

“Si tratta del primo accordo – ha commentato il direttore di Confartigianato Vicenza, Pietro De Lotto – che BACKtoWORK24 sottoscrive con un’associazione di categoria territoriale della piccola impresa, e questo non può che renderci orgogliosi. Noi rappresentiamo ben 17mila delle 25mila aziende artigiane, imprese che stanno affrontando un momento di cambiamento con una sostanziale tenuta numerica e, in alcuni settori, già con qualche segnale di ripresa. Basti pensare all’export, che vede Vicenza al terzo posto in Italia dietro a Milano e Torino. Da noi però il tessuto imprenditoriale è ben diverso, con le micro e piccole imprese che rappresentano il 43% alle esportazioni. Questo accordo ci permette ora di offrire alle aziende un’opportunità di crescita in termini di innovazione, mercati, capitale umano e competenze. E siamo certi che uno strumento così farà riconsiderare agli imprenditori l’importanza dell’inserimento di un manager in azienda, senza contare poi l’apporto di nuove risorse finanziarie, oggi difficili da ottenere attraverso il sistema creditizio”.

Dal canto suo Carlo Bassi, amministratore delegato di BACKtoWORK24, osserva: “Due partner autorevoli e competenti affiancano ora le aziende in uno scenario di cambiamento. BACKtoWORK24 è nata per risolvere un problema: la crisi del tessuto sociale e imprenditoriale del nostro Paese. Non c’è, quindi, solo una logica di profitto a muoverci, ma anche il convincimento che il denaro e gli investimenti devono essere utilizzati proficuamente, soprattutto per garantire un futuro ai lavoratori, alle famiglie, ai giovani. Riteniamo infatti importante incentivare l’investimento in attività produttive e nel lavoro. Oggi, il risparmio privato delle famiglie italiane, che è pari a 4,3 volte il debito pubblico, è immobilizzato per due terzi in patrimonio immobiliare e per un terzo in risparmio gestito dalle banche, mentre i figli non trovano lavoro e i padri lo perdono”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button