“E…state con Fidas” oggi a Bassano, tappa di un Grand Tour

Vanno sotto il titolo di “E…state con Fidas” una serie di appuntamenti che coinvolgeranno, per quasi tutto il mese di luglio, i volontari dell’Associazione di donatori di sangue Fidas, che rappresentano nel Vicentino uno dei gruppi più numerosi a livello nazionale, il primo in Veneto ed il terzo in Italia. Due camper, uno dei quali guidato dal vicepresidente nazionale Giuseppe Munaretto, vicentino ed ex presidente di Fidas Vicenza, faranno il giro del Bel Paese, per rappresentare il bisogno comune del dono e l’apertura di questo sistema di generosità e slancio umano straordinario.

La kermesse, patrocinata dal Ministero della Salute, ha preso il via il 4 luglio alle Terme di Giunone di Caldiero, alle porte di Verona. Quindi, dopo una prima tappa al Tempio internazionale del Donatore di sangue a Valdobbiadene in provincia di Treviso, i due mezzi, che percorreranno oltre 6000 chilometri lungo tutta la penisola senza dimenticare Sardegna e Sicilia, sostano oggi, domenica 6 luglio, a Bassano del Grappa, dove a partire dalle 17 avrà luogo uno straordinario evento di intrattenimento con la sfilata e l’esibizione degli sbandieratori di Feltre, accompagnati dai canti del Coro degli Alpini Ana “Amici Miei” di Montegalda.

Fidas on the road si concluderà il 26 e il 27 luglio a Reggio Calabria con l’ottava edizione della Traversata della solidarietà, staffetta a nuoto sullo Stretto di Messina. In questo percorso, che si avvale del patrocinio del Centro Nazionale Sangue, della Società italiana di Medicina trasfusionale, dell’Associazione nazionale Comuni italiani, della Polizia di Stato, dei Carabinieri, dell’Anas e dell’Asaps, Fidas ha scelto di percorrere le strade delle vacanze anche per sottolineare l’attenzione alla sicurezza stradale ed ai corretti stili di vita.

“La campagna di sensibilizzazione estiva di Fidas – commenta il presidente provinciale di Fidas Vicenza, Mariano Morbin – mira ad una prevenzione a 360° portando avanti il valore del dono gratuito, anonimo e responsabile. Un valore per il quale ogni donatore darà testimonianza con la propria storia”. E…state con Fidas, infatti, sarà completamente social: attraverso il sito fidas.it ed i social network (Facebook, Twitter, Youtube, Google+), grazie alla collaborazione degli studenti di Scienze della Comunicazione sociale dell’Università Pontificia Salesiana di Roma, si potranno seguire in tempo reale gli eventi, i percorsi dei due camper, gli incontri, i momenti di festa, gli interventi degli ospiti e l’intero dietro le quinte di questa avventura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *