Provinciavicenzareport

Più controlli sul Costo contro le gare motociclistiche clandestine

“Ringrazio il Prefetto di Vicenza e tutte le forze di polizia che controllano il nostro territorio per aver deciso di coordinare un’attività di pattugliamento preventivo sui 9 chilometri della provinciale del Costo, da Cogollo a Tresché, per tutti i fine settimana estivi”. Sono parole di Costantino Toniolo, consigliere regionale del Nuovo Centro Destra, che nel pomeriggio di oggi è stato messo al corrente dell’iniziativa dagli uffici di via Gazzolle.

“Anche quest’anno – spiega Toniolo – ho scritto una lettera, al rappresentante del Governo in provincia, per mettere sotto controllo in modo particolare i dieci tornanti della provinciale del Costo, che purtroppo durante l’estate rischiano di diventare una pista di motociclismo. E’ una situazione questa che mette a repentaglio la sicurezza di tutti, dagli stessi centauri che rispettano il codice stradale a coloro che viaggiano per lavoro, e alle tante famiglie che salgono in Altopiano di Asiago per qualche giornata di relax o per le ferie estive”.

“Ogni anno si registrano incidenti molto gravi – continua Toniolo – in questo tratto di strada, da Cogollo del Cengio a Tresché Conca, e purtroppo in passato si sono registrati anche dei morti. Quest’anno non vogliamo che la salita del Costo finisca sulle pagine di cronaca nera. Per questo motivo ho chiesto al Prefetto che metta a punto un’azione di pattugliamento preventivo particolarmente intenso durante i fine settimana estivi”.

Una richiesta esaudita e già in parte messa a punto autonomamente dalla Polizia Stradale provinciale di Vicenza, in collaborazione con il comando dei Carabinieri di Schio. E’ stata chiesta anche la collaborazione della Polizia Provinciale, per un’azione ancor più efficace. Il pattugliamento dei 9 km della strada provinciale del Costo sarà coordinato comunque dalla Polizia Stradale e quindi vedrà la collaborazione soprattutto delle unità mobili dei Carabinieri e delle pattuglie della Polizia provinciale che fa capo a palazzo Nievo, ma anche della Guardia di Finanza.

“I motociclisti spericolati sono avvertiti, – conclude Toniolo – se volete correre e gareggiare dovete farlo in pista. Il Costo è una strada dove transitano persone che lavorano e famiglie che vanno in ferie!”

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button