Breaking News

Torna Medoacus, rievocazione storica degli Antichi popoli

Torna anche quest’anno, nella bella cornice del Parco Oasi del Brenta, a Nove, la rievocazione storica “Medoacus. Gli Antichi Popoli”. Lungo le rive del fiume Brenta, in antichità chiamato appunto  Medoacus Major, alcuni dei principali gruppi italiani di rievocazione storica del mondo antico si riuniranno per dar vita ad una tre giorni di cultura, didattica e spettacolo. L’obiettivo è quello di far conoscere lo stile di vita e le caratteristiche dei popoli antichi che hanno vissuto nelle terre venete.

Giunta alla sua quinta edizione e programmata per i giorni 13, 14 e 15 giugno prossimi, la manifestazione si è ormai ritagliata uno spazio significativo, proponendosi come una delle più attese del panorama rievocativo del nord Italia. Molte le associazioni presenti, coinvolte nell’evento attraverso svariate attività. Vi saranno stage interattivi di didattica, dove bambini e adulti potranno cimentarsi nel ricreare manufatti con le tecniche antiche, percorsi didattici che faranno conoscere meglio  le culture rievocate, e saranno anche allestiti campi storici visitabili dove si potrà curiosare tra le attività dei rievocatori.

Oltre alla didattica, quest’anno a Medoacus, la storia e il mondo antico diventeranno spettacolo. Grazie infatti ad una arena naturale presente all’interno del parco, verranno rappresentate scene tipiche delle culture rievocate: i gladiatori romani, i teatranti greci, le ballerine romane, i guerrieri celtici. Il pubblico potrà quindi immergersi nelle atmosfere che caratterizzavano il vivere quotidiano dell’antichità, tutto questo senza tralasciare la filologicità negli spettacoli e senza perdere di vista l’obiettivo principale di trasmettere la cultura antica e farla rivivere.

La domenica poi, come ogni anno, sarà caratterizzata dalla ricostruzione di una battaglia campale, che vedrà scontrarsi le legioni romane con le schiere dei popoli celtici, che tenderanno un’imboscata lungo le sponde del fiume agli eterni rivali dell’Urbe. Saranno inoltre allestiti un campo di tiro con l’arco storico, con maestri autorizzati, un torneo di arco storico, che coinvolgerà tutte le associazioni presenti alla manifestazione. Sul fronte dell’intrattenimento musicale invece, da segnalare che venerdì e sabato alcune band, locali e non, animeranno la serata con musica folk e da ballo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *