ProvinciaVicenzareport

Tasi, nessuna sanzione a Thiene per chi paga entro luglio

Thiene segue l’esempio di Vicenza e decide che non vi sarà nessuna sanzione e nessun interesse di mora per coloro che pagheranno la prima rata della  Tasi entro il 31 luglio prossimo, anziché entro il 16 giugno. La decisione è stata presa dall’amministrazione comunale thienese, analogamente appunto “a quanto già deciso anche a Vicenza e su richiesta delle associazioni di categoria, dall’Ascom alle sette sigle sindacali dei dottori commercialisti”.

Lo comunica lo stesso Comune di Thiene, che in una nota sottolinea come in effetti “le ultime modifiche approvate dal governo con il decreto legge ponte riportano la data del 6 giugno, e quindi i tempi ristretti per il pagamento della prima rata, stabilita sempre per legge al 16 giugno, stanno mettendo in difficoltà gli operatori che a vario livello assistono i  cittadini nel corretto calcolo della prima rata Tasi, come i Caf e i commercialisti”.

“Viste le difficoltà incontrate da cittadini, commercialisti e Caf  – rileva il sindaco di Thiene, Giovanni Casarotto – nell’approntare il calcolo corretto della Tasi, sentito l’assessore al Bilancio, Alberto Samperi e la giunta, abbiamo deciso di venire incontro ai contribuenti dando la possibilità di pagare la prima rata della Tasi entro il 31 luglio (a Vicenza la proroga è di un mese, quindi va pagata al 16 luglio, ndr) senza che ciò comporti alcun tipo di sanzione”.

Inoltre, la decisione di non applicare more o sanzioni per chi paga entro luglio non è la sola novità varata dalla giunta. E’ stato anche deciso, infatti, di prorogare il servizio di calcolo Tasi facile di  un’ulteriore settimana rispetto alla scadenza prevista del 16 giugno: il servizio dunque  sarà a disposizione dei cittadini fino al 20 giugno, dal lunedì al venerdì, in orario di apertura al pubblico, al mattino, e dalle 15.00 alle 18.00 del lunedì e mercoledì pomeriggio.

Il sevizio di calcolo gratuito Tasi facile, si ricorda, è stato attivato nella sala consiliare della sede municipale ormai da una settimana ed è rivolto ai contribuenti che possiedono abitazioni principali e pertinenze per la Tasi e per i comodati e proprietari di 2° garage per l’Imu. Il Comune ha anche inviato a tutti i residenti il Modello 24 per il pagamento della Tasi. In molti casi, per le abitazioni principali e ove la situazione immobiliare è risultata chiara e assestata, il modello F24 è già stato precompilato, in altri casi occorre invece la compilazione con le aliquote in vigore per l’anno 2014. E’ comunque possibile anche il calcolo online della Tasi collegandosi al sito del Comune di Thiene.

Visti i numerosi dubbi dei cittadini in proposito, il Comune di Thiene ricorda inoltre che “non è previsto il pagamento della Tasi per i fabbricati ad uso abitativo diversi dalle abitazioni principali e relative pertinenze”. Un altro dubbio sollevato dai cittadini riguarda le situazioni di comodato, e per questo l’ente  ricorda che “l’aliquota Imu per gli immobili concessi in uso a parenti o affini in linea retta, entro il primo grado e da questi effettivamente utilizzati come abitazione principale ed a condizione che vi abbiano trasferito la propria residenza (“comodati gratuiti”), è stata deliberata nella misura dello 0.65%, rispetto allo  0,85% del 2013. Questa agevolazione, che vale circa 130mila euro, interessa oltre 550 famiglie thienesi che godranno di uno sconto di circa il  25% di quanto pagato l’anno scorso. Su tali abitazioni dunque date in comodato non viene applicata la Tasi”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button