Breaking News

Santorso, all’Ospedale Alto Vicentino i simpatici gatti di Kitty

All’Ospedale Alto Vicentino, a Santorso, dal 10 giugno al 31 luglio, protagonisti saranno i disegni dei giovani del Progetto Caleidoscopio gestito dal Servizio Disabilità dell’Ulss 4 Alto Vicentino. Con l’inaugurazione di martedì 10 giugno alle 12 nella sala esposizioni al primo piano, la mostra di illustrazioni Kitty. Un miao massaggia il cuore metterà insieme due mondi lontani, quello della disabilità e quello del graphic-design. Ventitré giovani, guidati dalle loro educatrici, hanno lavorato sulla rappresentazione del gatto e ventinove grafici hanno reinterpretato i disegni in altrettante personali creazioni.

La mostra sarà facilmente visitabile da chiunque per diversi motivi si recherà all’Ospedale e sicuramente strapperà più di un sorriso a bambini ed adulti. L’esposizione, già collaudata al Lanificio Conte di Schio nel dicembre scorso e prima ancora con un calendario per il 2014, è anche un’occasione per vivere speciali emozioni e per apprezzare come, nel linguaggio della creatività e della fantasia, i mondi distanti dialogghno e si intendano perfettamente.

Kitty è l’ideale prosecuzione di un cammino iniziato tre anni fa, quando si è voluto festeggiare il decimo anniversario del Servizio Disabilità attraverso Hyppo, un progetto sviluppato intorno a 25 disegni di cavalli, realizzati da persone che usufruiscono dei diversi interventi offerti. Successivamente, alcuni artisti del territorio sono stati chiamati a reinterpretare i disegni in loro creazioni. Il calendario e la mostra dei lavori, esposta a Palazzo Fogazzaro di Schio nel gennaio 2012, hanno sorpreso per la loro energia, allegria e vitalità. La magia di Hyppo è continuata ogni qualvolta le opere sono state esposte al pubblico: a Vicenza, Malo, Thiene ed Isola Vicentina.

L’iniziativa voleva comunicare aspetti poco conosciuti della condizione delle persone con disabilità e delle loro famiglie: i bisogni di normalità, il gusto per la vita, i valori di cui sono portatrici, primo fra tutti quello di sviluppare la capacità di affrontare le avversità. Si è così compreso che alle loro necessità si può rispondere con facilità, se solo si è disponibili a superare i pregiudizi e le paure insite in ciascuno di noi. Quando questo avviene, come testimonia chi ha partecipato, si riesce a trovare un equilibrio che è fonte di benessere e ottimismo.

Il Servizio Disabilità dell’Ulss 4 aiuta le persone con disabilità e le loro famiglie a migliorare la propria qualità di vita, utilizzando le risorse e le opportunità del territorio. Si occupa di persone di età fino a 65 anni, residenti nei 17 Comuni del Distretto Socio Sanitario di Schio, fornendo informazione, accompagnamento ed interventi sociali e socio-sanitari.

Caleidoscopio è un progetto innovativo, gestito dal Servizio Disabilità dell’Ulss 4 che propone un percorso di crescita, condiviso tra genitori e figli, per sviluppare la maggiore autonomia possibile nelle varie età e condizioni di vita. Offre attività di gruppo, con incontri settimanali durante l’anno e organizza un centro educativo-ricreativo per adolescenti durante l’estate. Si avvale della collaborazione del volontariato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *