Breaking News

Per il gran caldo Vicenza anticipa il servizio “Estate sicura”

Vicenza è stretta nella morsa di caldo torrido, afa e umidità nell’aria a livelli davvero alti dominano questi giorni, preoccupando anche un po’ anziani, cardiopatici e tutti coloro che in qualche modo possono correre dei rischi a causa della calura. Conforta sapere che in città torna in attività il servizio Estate sicura. Contattando il numero telefonico 0444-221020, anziani e persone sole potranno avere una risposta tempestiva a inconvenienti o problemi di vario genere che possono verificarsi a causa delle criticità legate alle temperature elevate, o anche solo per la sensazione di solitudine e scarsa protezione dovuta alla partenza per le vacanze di parenti ed amici.

Isabella Sala
Isabella Sala

L’iniziativa, che è stata presentata oggi dall’assessore alla comunità e alle famiglie del Comune di Vicenza, Isabella Sala, e dall’assessore alla sicurezza Dario Rotondi, partirà il 15 giugno, ma già da oggi è attivo il numero telefonico per necessità particolari o urgenze. Il servizio sarà operativo fino al 31 agosto, dalle 7 alle 22, tutti i giorni. Promosso dall’assessorato alla comunità e alle famiglie, e giunto ormai alla dodicesima edizione, la rete interistituzionale e del privato sociale di Estate sicura è costituita da polizia locale, servizio decentramento, protezione civile comunale, consulta comunale degli anziani, Aim, Auser Filo d’argento, comando provinciale vigili del fuoco, consorzio Prisma, Ulss 6, Euroristorazione, Federfarma Vicenza, Ipab, Aim Amcps.

“Grazie alla collaborazione di numerosi soggetti,  – ha ricordato Isabella Sala – con Estate sicura riusciamo a dare una mano alle persone sole e agli anziani, aiutandoli a far fronte a situazioni critiche che si possono manifestare a causa del caldo e in mancanza di riferimenti di parenti e amici. Rispetto al passato, abbiamo ridotto il numero di ore di attività del servizio perché nel 2013 abbiamo constatato che dalle 22 alle 24 non pervenivano richieste. Abbiamo scelto invece di sviluppare un servizio di ascolto per anziani e persone sole, grazie al supporto di operatori specializzati, che consente di sciogliere alcune problematiche e di capire al meglio quali siano i servizi socio-sanitari più richiesti. Raccomando a tutto di dedicare attenzione aivicini di casa se sono soli o anziani, in modo da segnalare in tempo eventuali situazioni critiche”.

“La polizia locale – ha poi aggiunto Dario Rotondi – si occupa di molte e differenti attività tra cui anche Estate sicura, un modo questo per entrare in contatto diretto con i cittadini ed in particolare con soggetti deboli che hanno bisogno di assistenza. E’ importante che le persone, gli anziani in particolare perché più vulnerabili, comprendano che la polizia locale li può aiutare a gestire situazioni sospette che possano mettere in pericolo la loro sicurezza. Spesso basta una telefonata al comando per accertarsi se la persona con cui gli anziani entrano in contatto è in buona fede”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *