sabato , 17 Aprile 2021

Lonigo, non si risparmi sulla sicurezza. Zaia: io sto con il sindaco

“Io sto con il sindaco: una comunità non può crescere ed essere serena se non viene garantita la presenza delle forse necessarie alla sua sicurezza. Mi auguro che il Governo nazionale non insista: risparmiare sulla sicurezza vuol dire impoverire il Paese e i territori”. Luca Zaia, governatore del Veneto, sta con il sindaco di Lonigo Giuseppe Boschetto di fronte al diniego statale alla richiesta di aumentare la presenza dei carabinieri nella cittadina vicentina, per fronteggiare una crescita di malessere e di criminalità.

“Il sindaco è l’antenna del territorio e il portavoce dei suoi cittadini – sottolinea Zaia – ma in tema di sicurezza dipende sostanzialmente dallo Stato. Bisogna rivedere le difficoltà manifestate dal Prefetto di Vicenza alla richiesta del sindaco di Lonigo. Sulla sicurezza niente risparmi o spending review, ma impegno corale, almeno per una migliore organizzazione delle forze in campo che già fanno eroicamente il loro lavoro”.

“Se lo Stato cede sulla sicurezza, – ha aggiunto il presidente – viene meno ad uno dei principali contenuti del patto sociale per il quale i cittadini pagano le tasse, che in Italia sono elevatissime perché c’è chi in altre parti della penisola ha fatto debiti e sprecato risorse. Ma dire di no a chi chiede legittimamente e doverosamente un supporto dovuto  da una regione italiana che lascia alla capitale un surplus annuale di 21 miliardi di euro, utilizzati sostanzialmente per coprire voragini altrui, ha il sapore di uno sgarbo o, peggio, di una presa in giro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità