mercoledì , 21 Aprile 2021
L'ambasciatore degli Stati Uniti John Phillips durante la sua visita al Teatro Olimpico di Vicenza
L'ambasciatore degli Stati Uniti John Phillips durante la sua visita al Teatro Olimpico di Vicenza

L’ambasciatore Usa oggi in visita a Vicenza

Non è rimasto insensibile alle bellezze di Vicenza l’ambasciatore degli Stati Uniti  John Phillips. Il massimo rappresentante della diplomazia americana in Italia era infatti in visita nella nostra città questa mattina, insieme alla moglie e al console generale Kyle Scott. Naturalmente ha incontrato le autorità cittadine, a cominciare dal Prefetto Eugenio Soldà, con il quale ha avuto un lungo colloquio sui principali temi di interesse istituzionale. Il prefetto non ha mancato di sottolineare i legami di amicizia tra gli Usa ed il nostro paese, ed in particolar modo Vicenza dove è presente una vasta comunità americana legata alla base militare statunitense.

E poi per l’ambasciatore c’è stato il saluto della città, rappresentata dal vicesindaco di Vicenza, Jacopo Bulgarini d’Elci,  che ha accolto la delegazione in assenza del sindaco oggi a Roma facendo anche da guida in una breve escursione tra i nostri tesori architettonici: prima in Basilica Palladiana e poi, su richiesta dello stesso ospite, a piedi lungo corso Palladio fino al Teatro Olimpico.

“L’ambasciatore – ha raccontato al termine della visita Bulgarini d’Elci – è rimasto incantato dalla bellezza del centro storico di Vicenza plasmato dal genio di Andrea Palladio e, in particolare, dalla Basilica Palladiana e dal Teatro Olimpico. E’ stato molto colpito soprattutto dal fatto che l’Olimpico non sia solo un monumento unico al mondo, ma anche un luogo dove ancora oggi vengono allestiti spettacoli, e ha espresso il desiderio di riuscire a ritornarvi in autunno per assistere a una rappresentazione del Festival degli spettacoli classici”.

Nel corso della visita alla Basilica Palladiana, dalla cui terrazza superiore gli ospiti hanno potuto ammirare un panorama spettacolare, il vicesindaco ha avuto modo di ricordare all’ambasciatore l’influenza di Palladio nella cultura architettonica nord americana, ricordando come lo stesso presidente Thomas Jefferson ritenesse i Quattro libri dell’architettura la sua Bibbia.

La visita è stata anche l’occasione per una riflessione sulle potenzialità turistiche di Vicenza: “All’ambasciatore Phillips – ha detto Bulgarini d’ Elci – , sorpreso che una città così bella sia rimasta per troppo tempo ai margini del Grand tour, ho manifestato tutta la nostra attenzione e ospitalità nei confronti del mercato turistico americano, che è già in crescita, ma che contiamo di sviluppare sempre di più”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità