Breaking News

Elezioni amministrative, quattro comuni al ballottaggio

Sarà dunque il caldo quasi estivo, finalmente arrivato anche alle nostre latitudini, ad accompagnare i cittadini di quattro importanti comuni del vicentino al ballottaggio, domani, per eleggere i loro primi cittadini. Nella nostra provincia, sono interessati a questo spareggio elettorale, come tutti sanno, i comuni di Bassano del Grappa, Schio, Arzignano e Montecchio Maggiore. Il quinto comune del vicentino sopra i 15 mila abitanti che andava al voto il 25 maggio era Valdagno, ma ha eletto sindaco Giancarlo Acerbi al primo turno.

Giancarlo Acerbi
Giancarlo Acerbi

I quattro comuni rimanenti invece, sono stati interessati nei giorni scorsi dal supplemento di campagna elettorale, per la verità sonnacchiosa e abbastanza priva di forti stimoli, come del resto era stata in tutta Italia anche la prima parte. Nel dettaglio, comunque, a Bassano il ballottaggio è tra Riccardo Poletto e Federica Finco, con Poletto, appoggiato dal centrosinistra, uscito dal primo turno in leggero vantaggio. A Schio invece la partita è tra Dario Tomasi, dell’area di centrosinistra, che parte da un buon vantaggio, e l’avversario espresso dal centrodestra Valter Orsi.

Ad Arzignano invece, il sindaco uscente di centrodestra, Giorgio Gentilin, si contende lo scranno con la sfidante Lorella Peretti, area centrosinistra, mentre a Montecchio Maggiore, Milena Cecchetto, leghista e sostenuta anche da Forza Italia cerca la riconferma contro Maurizio Scalabrin, supportato Pd e da due liste civiche. L’interrogativo che pesa sul voto di domani è comunque soprattutto uno: quale sarà l’affluenza alle urne? Complice anche il caldo e la voglia di mare, i cittadini dei quattro comuni al voto affluiranno in misura soddisfacente o si dovrà registrare l’ennesima vittoria del non voto?

Ricordiamo che, per l’elezione del sindaco, la scheda elettorale riporta i nominativi affiancati dei due candidati sindaci ammessi al ballottaggio. E’ sufficiente tracciare una croce sul nominativo del candidato sindaco prescelto. Si vota presentando un documento di identità e la tessera elettorale. Chi l’avesse smarrita potrà richiedere un duplicato anche domani presso la sedi del servizio elettorale. Se i 18 spazi disponibili nella tessera elettorale per la certificazione dell’esercizio del voto sono esauriti, è possibile rinnovare la tessera stessa rivolgendosi agli uffici elettorali dei comuni. Per ricevere la nuova tessera è obbligatorio esibire la precedente tessera elettorale esaurita negli spazi, che verrà comunque restituita al titolare. Come sempre, sono previsti alcuni servizi specifici per elettori con disagi. In particolare per quanti avessero difficoltà di deambulazione c’è quello di trasporto ai seggi. Si vota domenica 8 giugno, dalle 7 alle 23, e lo spoglio inizierà subito dopo la chiusura dei seggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *