Breaking News
Vicenza Calcio

Un Vicenza sprecone pareggia 2-2 a San Marino

Vicenza davvero sprecone. E’ finita 2 a 2 la partita odierna dei biancorossi, ma dire che è stata sprecata un’occasione è poco. I biancorossi hanno gettato al vento una vittoria che ormai veniva data per scontata, ed escono con un pareggio dal confronto con una squadra, il San Marino, penultima in classifica, con il peggior attacco del campionato e senza ormai avere nulla da chiedere al campionato stesso. Una squadra che per altro non sembrava oggi neanche voler affannarsi più di tanto, o quantomeno che certamente aveva scarse motivazioni. Per il Vicenza, invece, essere terza a fine campionato anziché quinta poteva voler dire qualcosa, se non altro per  affrontare le sfide dei play off con un animo ed un morale diverso.

Certo è comunque che il vero campionato comincia domenica prossima, 11 maggio, con gare ad eliminazione secca che lo fanno piuttosto assomigliare ad una lotteria. Otto le squadre che si contenderanno un posto per la salita in serie B assieme alla Virtus Entella, vittoriosa oggi a Cremona e vincitrice del campionato regolare, quindi da oggi promossa direttamente nella categoria superiore.

I biancorossi, domenica prossima, se la vedranno, nella prima sfida secca, con il Savona. Se la spunteranno ed andranno avanti, l’impegno successivo sarà in trasferta. Oltre a Vicenza e Savona si giocheranno l’accesso alla serie B altre 6 squadre: Pro Vercelli, Sud Tirol, Cremonese, AlbinoLeffe, Feralpisalò e Como.

Quanto alla partita di oggi, è presto detto. Il primo tempo tempo è stato tutto del Vicenza, anche se iniziato, guarda caso, con uno spreco, ovvero con un calcio di rigore sbagliato, a poco più di un quarto d’ora dal fischio di inizio. E’ stato Padovan a non centrare lo specchio della porta, ma poco male visto che qualche minuto dopo i biancorossi hanno trovato il goal. A segnarlo è stato Padalino, di testa, in piena area avversaria, deviando un cross di Filippi. Buono comunque il primo tempo dei biancorossi, che hanno continuato ad attaccare e, poco dopo la mezz’ora, hanno trovato la seconda rete con un bel tiro di Mustacchio da fuori area.

La partita sembra già finita a questo punto. Nella ripresa però tutto cambia, con un Vicenza che pare distratto e poco incisivo. Ed infatti la squadra di casa prima accorcia le distanze con Poletti, al 62° su punizione, e poi pareggia con un tiro angolato di Sensi. Delusione dunque per questa vittoria contro il San Marino che poteva e doveva arrivare, ma anche e soprattutto preoccupazione in vista delle prossime partite, ben più decisive per i molti tifosi che vogliono vedere di nuovo il Vicenza nel calcio che conta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *