Breaking News
Michele Calgaro, chitarrista nato a Montecchio Maggiore, che aprirà la serata all'Olimpico
Michele Calgaro, chitarrista nato a Montecchio Maggiore, che aprirà la serata all'Olimpico

Vicenza Jazz Festival, all’Olimpico Michele Calgaro e Gil Goldstein

Con i concerti di oggi, martedì 13 maggio, l’edizione 2014 del Vicenza Jazz Festival arriva a metà del suo percorso. Per questa nuova serata festivaliera, che si svolgerà al Teatro Olimpico a artire dalle 21, è previsto un doppio set. L’apertura sarà affidata alla chitarra di Michele Calgaro, che dedicherà un breve opening act alla memoria di Jim Hall, uno dei chitarristi più influenti nella storia della musica improvvisata. I riflettori andranno poi su Gil Goldstein e il suo “The World Accordion”, una produzione originale che coinvolge il festival vicentino, il Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento, il Conservatorio Pedrollo di Vicenza e il Conservatorio Bonporti di Trento. Goldstein, nella doppia veste di direttore e solista alla fisarmonica, guiderà un’ orchestra che riunisce la Bonporti Jazz Band e l’Orchestra da Camera Pedrollo. Un connubio di classica e jazz su partiture appositamente preparate da Goldstein.

Il Bar Borsa, in collaborazione con l’Ambasciata Lituana in Italia, ospiterà invece  i Soul Moustache, formazione dalla musica suadente nella quale spiccano le presenze della cantante Vytautė Pupšytė e del tastierista Vytis Smolskas, oltre che di Paulius Adomėnas, al basso elettrico, e Jonas Gliaudelis, alla batteria. Il concerto al Borsa è ad ingresso gratuito e inizierà alle 22.

Gil Goldstein
Gil Goldstein

Gil Goldstein, americano di Baltimora nato nel 1950, è un  pianista, fisarmonicista, compositore e arrangiatore di grande rilievo nel panorama jazzistico e non solo. Sotto la sua guida, un grande ensemble strumentale eseguirà stasera musiche nelle quali la presenza di organici strumentali sia classici che jazz, in perfetto stile Third Stream, rimanda a una delle esperienze fondamentali nella carriera di Goldstein: la collaborazione con Gil Evans, il guru degli arrangiatori orchestrali di jazz, maestro indiscusso nell’esplorazione delle sonorità strumentali più varie applicate alla musica afro-americana.

Goldstein ha sempre frequentato i piani alti del jazz internazionale. Ha collaborato, tra gli altri, con Bobby McFerrin, Pat Metheny, Michael Brecker, Manhattan Transfer, Al Jarreau, Pat Martino, Jim Hall, Billy Cobham, Michel Petrucciani, Richard Galliano. Di grande rilevanza è stata la sua opera di ricostruzione del lavoro orchestrale di Miles Davis e Gil Evans, mentre in qualità di arrangiatore è stato richiesto da artisti di ogni provenienza stilistica: Placido Domingo, Juliette Greco, Marianne Faithfull, Abbey Lincoln, Regina Carter, Roy Hargrove.

Michele Calgaro, nato nel 1965 a Montecchio Maggiore (Vicenza), inizia a suonare la chitarra a dodici anni, da autodidatta, specializzandosi nella tecnica fingerpicking. Arriva poi la conversione jazzistica, sostenuta anche dagli studi ai seminari di Siena Jazz e dagli stage con Mick Goodrick e Jim Hall. Calgaro collabora stabilmente con Paolo Birro, Robert Bonisolo, Lorenzo Conte, Mauro Beggio, Kyle Gregory, Cheryl Porter, ma ha suonato anche con la Lydian Sound Orchestra di Riccardo Brazzale, Enrico Rava, Claudio Fasoli, Franco D’Andrea e Paolo Fresu.

Quanto al quartetto lituano dei Soul Moustache, infine,  è formato dal pianista Vytis Smolskas, diplomatosi in Olanda, al conservatorio dell’Aia, e dalla vocalist Vytautė Pupšytė, che sognava di diventare una cantante d’opera, ma la voce di Ella Fitzgerald le ha fatto prendere tutt’altra direzione. Formatasi all’Accademia di Musica e Teatro di Vilnius, nel 2009 esce dagli schemi classici e fonda una band di nu-jazz e rock alternativo, i Jing’a’ling. Ha fatto anche parte del gruppo di jazz vocale Singaz. A completare la delegazione lituana a Vicenza Jazz ci saranno il bassista Paulius Adomėnas e il batterista Jonas Gliaudelis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *