Vicenza, ciclo di incontri, in Fiera, per favorire la ripresa

Un ciclo di incontri per analizzare lo stato di sviluppo dei diversi settori economici dei distretti veneti, individuando gli ambiti da sostenere attraverso partecipazioni al capitale delle piccole e medie imprese. Lo organizzano Veneto Sviluppo e la Regione, con l’obiettivo di operare fattivamente al rilancio del tessuto produttivo locale. Il primo appuntamento, dal titolo “Vestiamo e Investiamo in Veneto” e dedicato al sistema moda, si terrà venerdì 9 maggio a partire dalle 11.30, presso la Fiera di Vicenza, in occasione della manifestazione Origin Passion and Beliefs. Dopo i saluti del direttore generale di Veneto Sviluppo, Gianmarco Russo, verrà proposto un video su quelle storie di aziende di successo, che hanno vinto la crisi economica, nei comparti calzaturiero, orafo, dei semilavorati e dell’abbigliamento.

Paola Bottelli, caporedattore de Il Sole 24 Ore e responsabile di Moda24, guiderà la tavola rotonda incentrata sulle aspettative, le evoluzioni e i piani di sviluppo del settore moda in Veneto. Si confronteranno: Marialuisa Coppola, assessore all’Economia e sviluppo, ricerca e innovazione della Regione del Veneto; Giuliano Secco, presidente settore Abbigliamento di Confartigianato Veneto e portavoce del Tavolo veneto della moda; Michele Bocchese, consigliere di Sistema moda Italia con delega per la Politica industriale; Franco Pozzebon, Presidente nazionale e regionale di Veneto Confartigianato orafi; Gilberto Ballin, presidente nazionale Gruppo giovani imprenditori Assocalzaturifici; Roberto Bottoli, vicepresidente Sistema moda di Confindustria Veneto. I lavori si concluderanno con l’intervento di Matteo Marzotto, Presidente della Fiera di Vicenza.

“Quello che su cui lavoriamo insieme alla nostra Finanziaria regionale – ha sottolineato Marialuisa Coppola, – è un progetto tanto ambizioso quanto fattibile. Gireremo il Veneto per incontrare, capire, valutare idee e progetti, con l’intenzione di diventare partner operativi di alcuni settori artigianali e industriali strategici per il rilancio dell’economia regionale. Dalla moda, all’occhialeria, dalle start-up alla nostra agroindustria, tutte realtà che non possono attendere che i loro progetti di crescita e sviluppo restino nei cassetti delle banche, in attesa delle pur legittime valutazioni finanziarie e creditizie di rito. La Regione Veneto e Veneto Sviluppo intendono, dove ci saranno le condizioni, affiancarsi con solidità e pragmatismo alle idee dei nostri imprenditori per svilupparle prima che siano i fondi stranieri, già così presenti nel nostro territorio, a completare con i loro capitali posizionamento e rilancio del motore produttivo veneto.”

“Le ultime rilevazioni sull’export dei distretti veneti – ha aggiunto Giorgio Grosso, presidente di Veneto Sviluppo – riferiscono di un incoraggiante aumento dei valori esportati e di nuovi mercati raggiunti, come Hong Kong, Emirati Arabi Uniti e Russia, di buone performance delle calzature della Riviera del Brenta, tra i distretti più dinamici in Italia nel proprio comparto di specializzazione, ma anche delle difficoltà del tessile-abbigliamento di Treviso e dell’oreficeria di Vicenza, che risentono ancora molto degli effetti della crisi da cui stiamo lentamente uscendo. Anche per questo abbiamo pensato di relazionarci direttamente con chi costituisce e rappresenta il fashion system veneto, un’eccellenza capace di sole eccellenze, che nell’ultimo triennio è diventata ancor più insostituibile riferimento per tutte le grandi griffe e case di moda mondiali. Muoviamo nella direzione di un dialogo costruttivo ed estremamente pratico, cercando dalla viva voce delle associazioni di categoria e degli imprenditori del settore quegli stimoli, quei progetti e quelle idee imprenditoriali che possano attrarre investimenti e interesse, pronti a metterci del nostro fin da subito.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità