Alessandro Lanzoni
Alessandro Lanzoni

Thiene Musica, il Premio Memorial Tullio Besa ad Alessandro Lanzoni

Ultimo appuntamento della rassegna Thiene Musica, sabato 24 maggio, alle 21.00, all’Auditorium Fonato. Sarà per altro un evento particolare dato che si tratta della serata in cui Thiene assegnerà  il Premio Memorial Tullio Besa 2014. Ad aggiudicarsi la tredicesima edizione del premio, istituito nel 2002 da Gigliola Trentin Besa per onorare la memoria del marito Tullio, grande appassionato di musica e uomo attento al mondo giovanile, sarà il pianista Alessandro Lanzoni, classe 1992 e fiorentino di nascita, che si esibirà subito dopo concludendo con il suo concerto, come dicevamo, la stagione di quest’anno di Thiene Musica.

Il nome di Lanzoni si aggiunge dunque all’ Albo d’Oro del  Premio Tullio Besa, nel quale figurano il direttore d’orchestra Giampaolo Bisanti (2002), i pianisti Andrea Bacchetti (2003) ed Alexander Romanowsky (2004), la violinista Anna Tifu (2005), il sassofonista Francesco Cafiso (2006), la pianista Leonora Armellini (2007), il chitarrista Giovanni Baglioni (2008), il percussionista Simone Rubino (2009), l’arpista Silvia Vicario (2010), la violinista Laura Marzadori (2011), il concertista di chitarra classica Alberto Mesirca (2012) ed il violinista Giovanni Andrea Zanon (2013).

“Alessandro Lanzoni – ha ricordato Gigliola Trentin Besa – è un’autentica rivelazione della recente scena jazz italiana. Pur giovanissimo, Alessandro si è messo in luce per le sue chiarissime doti sia tecniche che interpretative. Inoltre ha già sviluppato una maturità espressiva che l’ha portato ad esibirsi accanto ad autentici personaggi del concertismo europeo, dando voce non solo alla sua arte solistica, ma anche alla sua non comune capacità di relazionarsi artisticamente  con i grandi musicisti del nostro tempo”.

L’assegnazione recente a Lanzoni del “Top Jazz 2013” come miglior nuovo talento dell’anno, attribuito dai più qualificati giornalisti italiani per la rivista Musica Jazz, ha collocato il giovane pianista fra gli artisti di maggiore personalità del jazz italiano, anche grazie ad un curriculum che, potendo già vantare esperienze di assoluto prestigio, da diversi anni lo ha imposto all’attenzione del mondo musicale.  Alessandro si è affermato molto presto anche in veste di leader, con una significativa esperienza internazionale in Europa, America Latina, Israele e Stati Uniti, dove ha ricevuto recensioni lusinghiere ed insolite per un musicista straniero.

Il suo nuovo album, in trio, “Dark Flavour”, recentemente pubblicato dalla Cam Jazz, è stato accolto dalla critica come testimonianza di una crescita artistica che rende ormai del tutto fuori luogo quell’etichetta di enfant prodige che ha contrassegnato gli esordi della sua una carriera, iniziata a soli 14 anni con l’affermazione al Premio Massimo Urbani nel 2006 e proseguita col primo premio al Luca Flores di Firenze, nel 2008, fino all’assegnazione del premio Best Young Soloist al prestigioso concorso Martial Solal di Parigi, nel 2010.

Presente fin da giovanissimo nei cartelloni dei più importanti Festival italiani, la sua attività lo ha portato a suonare al fianco di prestigiosi musicisti quali Kurt Rosenwinkel, Lee Konitz, Aldo Romano, Roberto Gatto, Jeff Ballard, Larry Granadier, Ambrose Akinmusire, Aaron Goldberg, Miguel Zenon, Michael Blake, Barbara Casini, Ares Tavolazzi, Nico Gori, Walter Paoli, Lello Pareti, Cocco Cantini, Maria Pia De Vito, Fabrizio Bosso, Fabrizio Sferra, Gianni Basso, Renato Sellani, Tiziana Ghiglioni, Nick Myers ed altri.

All’estero ha già avuto modo di esibirsi in Germania, Austria, Israele, Colombia, Panama Jazz Festival, Stati Uniti, Francia e recentemente in Spagna, dove ha eseguito la Rapsodia in Blue di Gershwin con la Oviedo Filarmonia diretta da Marzio Conti.  Collabora stabilmente con Roberto Gatto e con Aldo Romano. Collabora anche con Barbara Casini, con il quintetto di Gaetano Partipilo, con il quartetto di Mirco Mariottini, in trio con Michele Salgarello e Andrea Di Biase e con Salvatore Maiore e Dimitri Sillato.

Quanto al Premio Tullio Besa, ricordiamo che sostiene annualmente, con un premio in denaro, un giovane musicista sotto i trenta anni, che si sia distinto per talento e che rappresenti una sicura promessa in campo musicale.  I prezzi del biglietto d’ingresso per il concerto: Intero € 10,00 –  Ridotto € 5,00.  Tutte le informazioni sugli eventi  sono disponibili sul sito del Comune di Thiene oppure contattando il Servizio Promozione Eventi Culturali e Turistici: tel. 0445-804.745, e-mail: cultura@comune.thiene.vi.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *